Ultimo aggiornamento: sabato 14 dicembre 2019 19:47

Neymar, stipendio da sceicco: ma ha giocato solo la metà delle gare del Psg. E il retroscena United…

17.10.2019 | 00:05

Dopo un’estate turbolenta, Neymar è rimasto alla corte del Psg e ha subito dimostrato sul campo il proprio valore segnando 4 reti in cinque partite di Ligue 1. Ma proprio quando si stava cercando di ricucire il difficile rapporto tra il giocatore e il binomio club-tifoseria, ecco un’altra brutta tegola. Nei primi minuti della sfida tra la Nazionale brasiliana e la Nigeria, infatti, l’attaccante verdeoro ha avuto un problema muscolare che lo ha costretto al cambio già al 12′. Neymar è uscito toccandosi la coscia sinistra: per lui almeno un mese di stop. Dall’estate turbolenta all’ennesimo stop con il Brasile: per l’ex Barça – almeno finora – l’esperienza con il Psg non è certo da incorniciare. Nel 2017 era stato definito l’affare del secolo grazie al clamoroso passaggio dal Barcellona al club francese, merito dei 222 milioni versati ai catalani da Nasser Al-Khelaifi e dei 30 milioni netti garantiti al fantasista brasiliano come ingaggio. Ma il suo rendimento non è certo stato all’altezza della aspettative, anche a causa dei troppi guai fisici. L’infortunio accusato nei giorni scorsi è il numero 15 da quando Neymar è a Parigi: il classe ’92 ha passato lontano dal campo 322 giorni che diventeranno circa 352 con il nuovo infortunio. Il numero di partite non giocate? Ben 51. In poche parole Neymar ha perso circa la metà delle partite ufficiali con il Psg. E forse proprio per questo motivo in estate il club di Al-Khelaifi ha pensato alla cessione del brasiliano, corteggiato soprattutto dal Real e dal Barcellona. Ma come riporta The Athletic, anche un club inglese avrebbe avuto la possibilità di ingaggiare l’attaccante. Ad aver cercato Neymar negli ultimi mesi è stato il Manchester United di Ole Gunnar Solskjaer. I Red Devils, tuttavia, avrebbero poi rinunciato ad affondare il colpo, perplessi dal carattere non facilmente gestibile del giocatore del Psg.

 

Foto: Twitter ufficiale Psg