Ultimo aggiornamento: lunedi' 12 aprile 2021 22:17

NDOJ, GIOIELLI DI MARCA

03.04.2021 | 13:50

Nello splendido poker del Brescia al Pordenone di ieri, nella gara valida per la 31a giornata di Serie B, spicca senz’ombra di dubbio la doppietta di Emanuele Ndoj. Il numero 6 delle Rondinelle ha messo al tappeto i neroverdi, due gioielli praticamente identici che hanno spianato la strada ai suoi per il raggiungimento dei tre punti.
Ndoj ha battuto Bindi, portiere del Pordenone, al 9′ e al 39′, ricevendo in entrambi i casi palla al limite e colpendo a giro all’incrocio.
Ndoj è nato a Catania il 20 settembre del 1996, centrocampista attualmente in forza al Brescia. Le sue origini gli hanno fatto scegliere la nazionale dell’Albania, ha giocato nell’Under 21 e vanta sei presenze nella Nazionale maggiore. A chiamarlo è stato il CT Panucci e lui ha ricambiato con un gol, contro l’Ucraina, che però non è bastato ad evitare una sconfitta casalinga nel 2018.
I suoi inizi sono nelle giovanili del Padova, squadra per la quale lascia la sua Sicilia con il sogno di farsi strada nel mondo del calcio, poi lo nota la Roma che lo prende per la sua Primavera. Coi giallorossi arriva il titolo, dimostrando che la società aveva fatto bene a puntare su di lui.
Dal 2016 veste la casacca del Brescia, tre stagioni di crescita in B fino alla promozione in Serie A nel 2019, ma in massima serie non ha avuto l’impatto sperato, anche per colpa di tanti cambi in panchina ed una squadra non attrezzata a sufficienza per raggiungere la salvezza.

Ndoj è un centrocampista offensivo che può giocare anche da regista, il suo piede preferito è il destro e possiede un buon tiro. Il dribbling e la visione di gioco per servire assist ai compagni sono altre abilità che non gli mancano affatto.
E’ finito nei guai all’inizio di questa stagione, quando, positivo al Covid-19, è stato sorpreso a violare la quarantena dai Carabinieri di Brescia e denunciato penalmente.
Ma questa vicenda è stata presto dimenticata dai suoi tifosi, il classe 1996 si è fatto perdonare sul campo con la doppietta al Lecce e con quella di ieri al Pordenone ha superato il suo record di reti stagionali in carriera, toccando così quota 5.
Il Brescia è nono in classifica a tre punti dalla zona Playoff, la stagione non è iniziata nel migliore dei modi ma le cinque vittorie nelle ultime sei lasciano ben sperare, alle Rondinelle servirà questo Ndoj per provare fino all’ultimo il ritorno in massima serie.

 

 

 

Foto: Twitter Brescia