Ultimo aggiornamento: martedi' 11 gennaio 2022 20:15

Morata, comunque vada saranno quasi 20 milioni di rimpianti

04.01.2022 | 23:40

Non è stata una grande gestione, quella di Alvaro Morata da parte della Juve. Perché ora puoi anche dire che non si muove da Torino, ma devi farlo semplicemente perché ci sono tre partite in pochi giorni e non ci si può comportare diversamente. Anche perché devi prima prendere un sostituto e avanti così. Certo, fino a un paio di mesi parlavamo della necessità bianconera di ingaggiare un altro attaccante in presenza di Morata, ora gli scenari sono leggermente cambiati. E troviamo anche legittimo che Alvaro, non proprio riempito di elogi nelle ultime settimane, voglia trovare un’altra opportunità (il Barcellona gliel’ha offerta) dopo aver capito che alla Juve resterebbe massimo fino alla conclusione di questa stagione, non un minuto in più. Ora bisogna gestire giorno dopo giorni e noi consiglieremmo di non correre troppo con sentenze che possono essere affrettate. E comunque vada per la Juve saranno quasi 20 milioni di rimpianti: quasi se andasse via entro il 31 gennaio, sarebbero una quindicina; proprio 20 se l’addio arrivasse a giugno. E noi raramente abbiamo visto quasi 20 milioni, almeno 15, senza la sicurezza-necessità (dopo aver investito tanto) di programmare un riscatto. Certo, il riscatto costa 35 milioni in base agli accordi con l’Atletico Madrid, ma sarebbe stato meglio – con il senno di prima e non del poi –  mollare il cartellino dopo averne spesi 10 di milioni. E già quello sarebbe stato un bagno.

FOTO: Twitter Juve