Ultimo aggiornamento: sabato 20 luglio 2019 00:30

Montella: “Non mi aspettavo una situazione ambientale così difficile. Squadra impaurita”

11.05.2019 | 22:52

Il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Montella al termine della gara contro il Milan è intervenuto ai microfoni di DAZN: “La squadra era impaurita e sembrava che stesse aspettando il gol degli avversari. La squadra ha perso sicurezza. Io riparto dalla reazione del secondo tempo e dell’aiuto del pubblico perché i ragazzi lo hanno avvertito. Ci stiamo facendo tutti del male. Primo tempo opaco, secondo di grande reazione“. Ai microfoni di Sky Sport il tecnico viola ha aggiunto: “La squadra vive la città e temo che non riesce al 100% ad esprimersi. Dopo il gol ci siamo sciolti e ci siamo ripresi nel secondo tempo dove ho rivissuto il vero clima di Firenze. Con il pubblico che ci incitava e la squadra che rispondeva. Dobbiamo ripartire da qui perché una tifoseria che appoggia la squadra aiuta a dare il meglio di sé o anche di più. Abbiamo bisogno di entusiasmo per finire il campionato e per iniziare il prossimo. Io vorrei unione tra società e tifoseria, altrimenti saremmo masochisti e non si fa il bene di nessuno. Milan? Mi sembrava di essere sempre stato con questi ragazzi, peccato per come è finita. Avrei voluto fargli uno scherzetto. Gattuso? Ci siamo salutati prima e c’è rispetto. Abbiamo dato un po’ di gossip e vi abbiamo dato un po’ di materiale in questi mesi. Non pensavo di trovare una difficoltà ambientale così, che poi con il mio arrivo è andata a peggiorare. Non riesco a dare una valutazione perché sono giocatori migliori di quello che stanno facendo vedere. Nessuno sta dando il meglio di sé ma per la situazione ambientale difficile che si è venuta a creare. Ora bisogna cercare di chiudere la stagione nel migliore dei modi. A Firenze ci sono grosse apsettative, ma gli obiettivi si centrano se c’è unione. Questo è il mio primo obiettivo. La proprietà ha detto qualcosa e c’è ancora un campionato da completare”.

Foto: Twitter ufficiale Fiorentina