Mondiali 2018
Qualificazioni Mondiali

Mondiali: la lotteria è di Rakitic. La Croazia approda ai quarti

Dopo Spagna-Russia, terminata solo ai calci di rigore, anche Croazia e Danimarca vanno oltre i tempi regolamentari. A Niznij Novgorod i 90 minuti si sono conclusi sull’1-1, in una partita ricca di occasioni e dal ritmo forsennato. Pronti, via: i danesi vanno subito a segno con Jorgensen. Neanche il tempo di esultare che Mandzukic ristabilisce la parità dopo soli 120 secondi. Entrambe le marcature sono arrivate da situazioni fortunose avvenute in area di rigore, causate da diversi rimpalli del pallone tra le gambe dei giocatori. Nel corso dei tempi supplementari, esattamente al 115′, la Croazia poteva chiudere la partita ma Modric si fa parare il rigore da Schmeichel (il fallo netto era stato commesso dall’autore del gol danese Jorgensen). Alla lotteria dei rigori partono male entrambe le formazioni: prima Eriksen, poi Badelj si fanno respingere la sfera. L’ex Roma e Palermo, capitano danese, Kjaer segna il primo, seguito a ruota da Kramaric, stesso esito per Krohn-Delhi e Modric. Sbagliano il quarto rigore sia la Danimarca con Schone (parato ancora da Subasic), sia la Croazia con Pivaric (parato da Schmeichel). Decisiva è stata la parata di Subasic all’ultimo rigore su Jorgensen: decide Rakitic la sfida degli ottavi di finale. Croazia, al cardiopalma, vola ai quarti e affronterà la Russia.

Foto: twitter Fifa World Cup

 

Archivio: Mondiali 2018