Ultimo aggiornamento: sabato 08 agosto 2020 00:31

MILLEN BAARS, IL RIMPIANTO PREMIER E’ ALLE SPALLE: ALL’AZ PER CERCARE NUOVI ASSIST E GOL

06.05.2020 | 12:00

Millen Baars - AZ - Twitter

Negli scorsi giorni, l’AZ Alkmaar, squadra rivelazione della Eredivisie, si è rinforzata con un giovane di grande prospettiva, Millen Baars, esterno offensivo olandese classe 2000 che era svincolato. Da sempre considerato una grande promessa del calcio oranje, pur giocando in alcuni dei migliori settori giovanili d’Europa, non ha ancora avuto l’opportunità di affermarsi e debuttare in prima squadra. Di conseguenza, a soli 19 anni, è già costretto a tentare il rilancio.

Nato a Beverwijk da una famiglia di origine surinamese, inizia a giocare a calcio nella scuola calcio del De Kennemers. A soli otto anni, viene prelevato dall’Ajax, che lo inserisce nel proprio settore giovanile. Con i Lancieri, Baars gioca fino al compimento dei sedici anni, quando viene acquistato dal Manchester United. Infatti, con l’approdo di Louis Van Gaal sulla panchina del club inglese, Marcel Bout, suo uomo di fiducia, diventa capo scout e, proprio dall’Olanda, comincia la sua ricerca di nuovi talenti. Sfruttando le ambizioni del ragazzo, che vuole giocare in Premier League, l’esperto dirigente riesce a strapparlo alla concorrenza di diversi club italiani e spagnoli, e dell’Arsenal. Con i Red Devils gioca nelle formazioni Under-18 e Under-23, senza mai debuttare in prima squadra e collezionando 26 presenze, 3 reti e 5 assist. Numeri che hanno abbastanza deluso le aspettative del club inglese, che ha deciso di non rinnovargli il contratto. Svincolatosi la scorsa estate, dopo un periodo di prova durato quattro settimane con la squadra Under-23, nel weekend, ha firmato un contratto biennale con l’AZ Alkmaar. Infatti, Baars sembrerebbe aver pienamente convinto Paul Brandenburg, allenatore della seconda squadra dell’AZ, che lo considera un giocatore “all’avanguardia, creativo e in grado di gestire entrambe le fasi.” A partire dalla prossima stagione, sarà parte dello Jong AZ, sperando di avere presto l’opportunità di debuttare in prima squadra.

“Mi rende orgoglioso. Sono molto contento del contratto e di avere questa opportunità. – ha commentato – L’AZ è un club accogliente con persone simpatiche che vogliono aiutarti. Conoscevo già alcuni dei ragazzi della squadra. Ciò mi ha permesso di adattarmi rapidamente. Il livello è molto alto perché nell’Eerste Divisie si gioca contro calciatori più anziani ed esperti rispetto a noi. E’ bene abituarsi ad un calcio più rude alla nostra età. Spero di aiutare i miei compagni ed arrivare il prima possibile in prima squadra.”

 

 

 

 

 

 

 

Foto: profilo Twitter ufficiale AZ Alkmaar