Ultimo aggiornamento: venerdi' 14 agosto 2020 09:30

Mihajlovic: “Ho imparato a contare fino a 6-7 prima di arrabbiarmi. Ibra? A Bologna si sarebbe divertito di più”

04.01.2020 | 11:45

L’allenatore del Bologna, Sinisa Mihajlovic, si è raccontato a cuore aperto in un’intervista rilasciata a Sportweek. Il serbo sta affrontando con coraggio una brutta malattia, ma ora inizia a vedere la luce in fondo al tunnel: “Ho scoperto una parte di me che non conoscevo: vivo tutto più intensamente. Mi godo ogni istante e ho imparato a contare fino a 6-7, prima di arrabbiarmi, so che posso arrivare a 8… A 10 non chiedetemelo, non è roba per un uomo come me“.

Momento Bologna 

“Il nostro nono posto attuale è un grande risultato. E il merito va alla società, allo staff tecnico, alla squadra. Io ho fatto poco… L’obiettivo è migliorare il decimo posto dello scorso anno”.

Mancato arrivo di Ibra al Bologna

“Se mi dispiace che non si arrivato? Sì, perché penso che qui si sarebbe divertito di più. La squadra avrebbe giocato al suo servizio. Ma non ho nulla da rimproverargli. Mi aveva detto che se avesse scelto Bologna lo avrebbe fatto per me. Ma poi contano anche le scelte familiari e altre componenti. Ibra mi ha chiamato prima di decidere, è stato di parola e resta un caro amico. Vorrà dire che mi toccherà batterlo sul campo…”.

Foto: Twitter Bologna