Ultimo aggiornamento: domenica 24 gennaio 2021 00:26

Marusic: “Mi manca il campo, rivedo spesso il mio gol al Genoa. Giochiamo il più bel calcio in Italia”

07.05.2020 | 16:18

Adam Marusic, duttile esterno difensivo della Lazio, ha parlato a Lazio Style Radio. Queste le sue dichiarazioni:

L’emozione di tornare nel centro sportivo?
“Siamo tutti contenti, dopo due mesi a casa siamo tornati in campo. Vedremo cosa succede, per ora siamo ben felici di fare il nostro lavoro a Formello. Appena ci hanno dato l’ok il mister ce l’ha comunicato sul gruppo. Abbiamo fatto i controlli e dopo che hanno visto che stiamo tutti bene abbiamo cominciato”.

Hai visto tante volte Milinkovic in videochiamata, ora lo rivedi dal vivo…
“Io e Milinkovic abbiamo un buon rapporto, parliamo sempre, ma vederlo dal vivo è un’altra cosa. Così come con gli altri compagni. Siamo una famiglia, si sente questo nello spogliatoio. Fin dal mio primo anno ho respirato questa sensazione, ma adesso di più. Siamo uniti e compatti, in questo modo dobbiamo lavorare”.

Lo stop in chiave sportiva per la Lazio è stato un peccato…
“In primis bisogna avere rispetto per quanto accaduto. Poi sì, parlando di calcio, ci siamo fermati nel momento in cui giocavamo nel modo più bello di tutta Italia. Ancora non si sa niente, dobbiamo essere pronti se dovesse riprendere il campionato. Mancano 12 partite, tutti abbiamo voglia di ripartire, ne abbiamo parlato con il gruppo”.

Hai rivisto le partite in questi due mesi?
“Ne ho viste tante, a casa guardo tanto calcio. Genoa-Lazio? Due-tre volte l’ho messa in tv (ride, ndr). Sono contento per quel gol”.

Il pubblico è stato fondamentale quest’anno per voi: in caso di ripresa gli spalti saranno vuoti…
“Già ma ci sono le regole e dobbiamo rispettarle. Se è l’unico modo per giocare lo facciamo, anche se non sarà la stessa cosa. Con l’Inter in casa il pubblico ci ha dato una spinta incredibile, è stata una partita importantissima per noi. Ho giocato prima a destra e poi a sinistra, quando Jony è uscito. Sull’angolo prima del gol il mister mi ha detto di andare avanti, ho avuto l’occasione di tirare e Brozovic ha salvato sulla linea: poi la palla è arrivata a Sergej che ha fatto il 2-1”.

Hai sentito la tua famiglia?
“Ogni giorno, lì la situazione è un po’ meglio rispetto all’Italia. Ancora però non si può uscire, quando tornerà tutto normale verranno loro da me. Ho vissuto questa quarantena da solo a casa, mi sono allenato, ho fatto videochiamate e ho visto le serie tv. Quali? La Casa di Carta e altre serie serbe. La play station? Quando i miei amici vengono gioco sempre con loro, ma da solo online no, non ho voglia”.

Ti piace cucinare?
“In questi due mesi l’ho fatto. Ogni giorno devo mangiare (ride, ndr). Oggi ho cucinato un po’ di carne, riso e insalata. Dolci ancora niente!”

Quando finirà tutto questo, ti aspetti che le cose migliorino?
“Penso di sì, avremo tutti più voglia. Speriamo passi in fretta questo momento”.

Foto: Lazio Twitter