Ultimo aggiornamento: domenica 18 agosto 2019 19:24

Marotta: “Vogliamo definire l’operazione Barella. Icardi-Juve? Disponibili a parlare. Su Lukaku e Dzeko…”

07.07.2019 | 20:45

Beppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Sky Sport. Questi i passaggi più significativi: “Com’è nata l’idea Conte? L’idea è nata dalla volontà di raccogliere un profilo che avesse i valori citati prima e che potesse aiutare la crescita del club. Di questa scelta siamo orgogliosi. Antonio è un grande motivatore verso squadra e società. Cura veramente i minimi particolari e così si possono raggiungere traguardi importanti. Accanto a lui tutti possiamo crescere. Obiettivi? Nello sport non bisogna mai porsi limiti, ma dare sempre il massimo di sé. Dietro questo c’è sempre l’alchimia giusta, se non si crea la cultura dell’alibi si può trovare la strada per raggiungere obiettivi straordinari per questo momento. Icardi-Juve? Ho appreso dai giornali dell’incontro, ma non posso verificare se questo incontro sia effettivamente avvenuto. Ma nel caso non ci sarebbero comunque problemi, dato che noi come società saremmo disponibili alla negoziazione. Lukaku e Dzeko? Due profili interessanti, differenti per età e caratteristiche. Non nascondo che siano due nostri obiettivi. Barella? Da parte nostra c’è la voglia di definire questa operazione. Non è facile, perché i diritti sportivi sono del Cagliari ed è giusto che il presidente dia la cifra che ritiene più giusta. Da parte nostra c’è la voglia di portarlo all’Inter, perché rappresenta un giocatore importante ed è italiano. Sono convinto che una squadra italiana debba avere uno zoccolo duro di italiani, dato che il nostro campionato è molto difficile e gli italiani lo capiscono più facilmente. Hanno un senso di appartenenza molto forte e ritengo che il nostro patrimonio possa essere valorizzato attraverso queste operazioni”, ha chiuso Marotta.

Foto: Twitter ufficiale Inter