Ultimo aggiornamento: martedi' 20 agosto 2019 16:02

Mancini: “Sogno la doppietta Europeo-Mondiale. Zaniolo? Mi ricorda Pogba. Se Balotelli…”

15.02.2019 | 11:19

Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere della Sera. Ecco le sue parole: “Zaniolo? Lo avevo seguito all’Europeo Under 19 e, oltre a lui, mi avevano impressionato Tonali, Kean e Scamacca. Zaniolo mi era piaciuto perché è forte fisicamente, arriva spesso al tiro e quando ha il pallone non glielo portano mai via. Perché l’Inter lo ha lasciato andare? A volte coi giovani è difficile capire. Io ci ho visto delle qualità, uno così non lo abbiamo, è completamente diverso da Barella, Jorginho e Verratti. Ha le caratteristiche per essere un interno, il paragone con Pogba ci sta, lo ricorda. Adesso però servono calma e pazienza, anche lui andrà in difficoltà – prosegue Mancini -. Europeo e Mondiale? La doppietta non l’abbiamo mai fatta, per cui… Il Mondiale fallito ormai è passato, il trauma è superato. L’Argentina con Messi non ha vinto neanche la Coppa America e le altre Messi non ce l’hanno, quindi perché noi non possiamo pensare di vincere l’Europeo? Questa la mia ultima panchina? Europei e Mondiali sono un sogno, ma se dovessimo vincerli magari resto sino a 80 anni. Balotelli? Speriamo che tenga acceso il motore a lungo, perché tutto dipende da lui. Se Mario fosse quello di dieci anni fa, che correva da tutte la parti sarebbe l’ideale. Ma a 28 anni è ancora nel pieno delle sue possibilità. L’ho gestito per tanti anni e non mi crea problemi. Deve capire che tante altre occasioni non ne avrà”, ha chiuso Mancini.

Foto: Twitter personale Mancini