Ultimo aggiornamento: mercoledi' 06 ottobre 2021 23:36

Mancini: “Donnarumma stasera giocava per l’Italia, non per il PSG”

06.10.2021 | 23:36

Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia, è intervenuto in conferenza stampa a margine della sconfitta con la Spagna in Nations League. Di seguito le sue parole.

Sui fischi a Donnarumma

“Sicuramente non gli hanno fatto piacere, così come non hanno fatto piacere a noi, ma cosa potevamo fare? Siamo grandi ed è accaduto. C’è dispiaciuto, giocava l’Italia e non era una partita di club. Si poteva mettere da parte per una sera questa situazione e fischiare in un eventuale PSG-Milan, l’Italia è l’Italia e viene sopra tutto”.

Sull’espulsione di Bonucci

“È stata una leggerezza perché con la Spagna era una gara equilibrata, è un dispiacere perché eravamo in partita”.

Sulla sconfitta dopo 37 risultati utili

“Meglio stasera che la finale dell’Europeo o in una finale Mondiale. Ma questa gara ci dà più forza nonostante la sconfitta e ci fa capire che siamo davvero una grande squadra. Perché è arrivata la sconfitta? Non imputo la sconfitta a niente, il cartellino rosso ha condizionato la partita. Abbiamo avuto un po’ di difficoltà ma potevamo finire il primo tempo 1-1. Non dovevamo subire il secondo gol a fine primo tempo”

Sulla scelta Bernardeschi e su quelle successive all’espulsione

“Mancava un minuto, non mancava tanto, andare all’intervallo 0-1 sarebbe stato diverso. A Chiellini non avrei fatto fare due gare di seguito e Bastoni ha bisogno di queste partite. Con Bernardeschi potevamo cambiare le posizioni in attacco. Nel complesso le occasioni del primo tempo sono state pari, forse noi con Insigne abbiamo avuto la più clamorosa”.

Su Gavi della Spagna

“È molto bravo. Gli spagnoli hanno generazioni di talenti straordinari e questa è una grande fortuna”.

Foto: Twitter Mancini