Ultimo aggiornamento: sabato 22 febbraio 2020 16:26

Lukaku: “Posso fare ancora meglio, volevo l’Inter a tutti i costi. Adriano un idolo e ricordo ancora il gol contro l’Udinese”

23.11.2019 | 11:12

Romelu Lukaku, centravanti dell’Inter, ha rilasciato un’intervista sulle pagine de Il Corriere dello Sport“La mia avventura in italia è iniziata bene ma voglio fare meglio e, anche se i numeri sono buoni, so di poter migliorare parecchio.La mia più grande motivazione è aiutare la squadra e i compagni a vincere le partite segnando. Come ho fatto in questi primi tre mesi. Punto in alto, ma non mi dimentico di lavorare. L’impatto con la Serie A? “Più la frequento e più trovo le zone del campo dove posso essere efficace. Qui ci sono i migliori difensori e da voi ogni difesa è preparata per qualsiasi situazione di gioco. In ogni match imparo qualcosa di nuovo a livello tattico. Idem dal lavoro di Conte. Se un attaccante segna tanti gol in Italia può farli in qualsiasi altro torneo d’Europa. Io subito beniamino dei tifosi? Per me è importante guadagnarmi il rispetto non solo della gente, ma anche dei miei compagni. Ho chiesto loro di parlarmi in italiano e dopo una-due settimane parlavo bene la vostra lingua. Ho sempre avuto il desiderio di giocare nell’Inter. Ero un grande tifoso di Adriano quando indossava questa maglia e lo ero anche di Ronaldo. Credo di assomigliare ad Adriano: anche lui era grande, grosso, veloce e mancino. Guardavo le sue partite con l’Inter e sognavo di essere come lui. Mi ricordo che contro l’Udinese fece un gol incredibile. Mi ero ripromesso che se un giorno avessi avuto l’opportunità di giocare in Italia sarebbe stato solo per l’Inter”.

Foto: Inter Twitter