Ultimo aggiornamento: domenica 23 gennaio 2022 19:20

Lukaku ha perso due volte: il rispetto costa più di 115 milioni, non ha prezzo. Ora solo Conte…

30.12.2021 | 23:57

Prima cosa: bisogna avere la spina dorsale e il coraggio di esprimere un giudizio in libertà, senza essere condizionati dal procuratore ics o ipsilon, senza trincerarsi nel silenzio. La storia di Romelu Lukaku è sinceramente inquietante. E la ricordiamo con grande piacere professionale, ricordiamo gli insulti che prendemmo (anche dai tifosi interisti) quando lo scorso agosto anticipammo il clamoroso scenario del ritorno dell’attaccante al Chelsea. Ci fa sorridere questa storia della nostalgia di Lukaku per la Serie A e per l’Inter. Una nostalgia addirittura certificata da un’intervista che non contiene il minimo rispetto nei riguardi del Chelsea che ha speso ben 115 milioni per riportarlo in Premier e che lo paga profumatamente. Lo stesso rispetto che non ha avuto la scorsa estate Lukaku: rientrando dalle vacanze, aveva assicurato che sarebbe rimasto all’Inter, una specie di “cento per cento” che non lasciava adito ad alcun tipo di equivoco. Pochi giorni dopo sarebbe andato via, proprio al Chelsea. una cosa talmente goffa che la commentiamo così: Lukaku aveva la possibilità di fare una scelta la scorsa estate, restare proprio nel momento più complicato della recente storia nerazzurra. Simone Inzaghi ci contava e ci puntava molto, al punto che lo stesso allenatore è stato sorpreso del cambiamento di rotta pochi giorni dopo il ritorno dell’attaccante dalle vacanze. Lukaku sta cercando di riprendersi il Chelsea dopo un impatto negativo: lo stesso Tuchel diverse settimane fa aveva detto che forse gli stava concedendo troppo spazio, adesso lo incoraggia e rimarca come sia una pedina fondamentale per il presente e il futuro dei Blues. La lontananza sai è come il vento, cantava Domenico Modugno. Ma la nostalgia è un’altra cosa, non c’è spazio o tempo: oggi è troppo tardi e questa è un’altra Inter. Il rispetto, poi, costa più di 115 milioni. Anzi, specifichiamo, non ha prezzo. Ora soltanto Antonio Conte, portandolo presto al Tottenham, potrebbe ridargli la felicità perduta. Certo, Conte sta rivitalizzando Kane. Certo, a Conte piace anche Vlahovic, ma con Lukaku ha un rapporto speciale. Vedremo. Ma intanto Lukaku ha perso due volte, partita di andata (in estate) e ritorno (poche ore fa). Neanche se ci avesse messo il massimo dell’impegno ci sarebbe riuscito.
Foto: Twitter Champions League