Ultimo aggiornamento: lunedi' 23 november 2020 20:38

Luis Enrique: “Sembra di essere in un film horror, ma ci riprenderemo”

18.04.2020 | 13:00

Luis Enrique, CT della Spagna, ha raccontato tramite una diretta sul proprio profilo Instagram come sta affrontando questo lockdown causato dalla pandemia di Coronavirus: “Non posso lamentarmi, sono con mia moglie e i miei figli. Ho spazio, posso muovermi e bisogna pensare positivo per superare questo momento – dice il c.t della Spagna su Instagram, raccontando il suo lockdown causato dal Covid-19 che ha di fatto bloccato lo sport mondiale. – ha detto – L’essere umano ha la qualità dell’adattamento. Speriamo che tutto questo aiuti i nostri governanti a rendersi conto di ciò che stiamo facendo al pianeta. Anche se questo è realtà, sembra un film horror. Ma ci riprenderemo, nonostante i problemi economici. Abbiamo molte persone che soffrono negli ospedali. Non riesco a smettere di pensare ai bambini, alle persone che hanno visto la morte da vicino o che non sono state in grado di dire addio ai propri cari. Il più forte con cui ho giocato? Ho giocato con il grande Ronaldo, era un fenomeno così come Laudrup. E poi Ronaldinho, Figo, o Rivaldo. Ho avuto l’opportunità di allenare Messi e Suarez, che è un attaccante come non avevo mai visto prima, ha quel carattere aggressivo che rende la vita difficile ai difensori. E poi c’è Iniesta, che è come Harry Potter. Ha fatto cose che sono solo per gli eletti.”

 

Foto: MARCA