Ultimo aggiornamento: giovedi' 12 dicembre 2019 20:37

Luis Alberto: “Monchi è il migliore del mondo, non gli hanno dato tempo a Roma. E sul futuro…”

30.03.2019 | 14:30

In un’intervista rilasciata al quotidiano spagnolo As, il centrocampista della Lazio, Luis Alberto, ha parlato degli obiettivi stagionali della sua squadra e del suo momento di forma: “Quest’anno è stato un po’ strano, specialmente nei primi tre mesi. Stavo giocando sugli infortuni che mi trascinavo dall’anno scorso. Ma da dicembre, grazie al fisico e al personal trainer, stavo prendendo forma. Inoltre, con la nuova posizione che Inzaghi mi ha dato, ho iniziato a fare buone gare e ho avuto quella continuità di cui avevo bisogno. Coppa Italia o qualificazione in Champions? La Coppa è un titolo, che ti dà anche la possibilità di combattere per un altro e di giocare l’Europa League l’anno successivo. D’altra parte la Lazio non gioca da anni in Champions e per me è un sogno giocarci un giorno. Per me direi la Champions, per il club non lo so”. Il fantasista laziale parla anche dell’arrivo di Ronaldo in Serie A e dell’ex ds della Roma, Monchi: “Juventus favorita per la Champions e con Cristiano lo sono più che mai. Sì. Inoltre, il modo in cui hanno eliminato l’Atletico gli ha dato una sicurezza in più che li rende ancora più pericolosi. Monchi? Credo che non gli sia stato dato abbastanza tempo. Non ti puoi aspettare di vincere la Champions in due anni. Per me è il miglior direttore sportivo al Mondo”. Infine sul futuro e su un possibile ritorno al Siviglia: “Non chiuderò mai la porta di casa, del mio club e dei miei colori. Ma questo dipende più dal club in cui gioco, che ora è la Lazio, dove sono molto felice”.

Foto: As