Ultimo aggiornamento: martedi' 20 ottobre 2020 00:30

LORENZO PIROLA, UN GIOVANE LEADER NELLA DIFESA DEL MONZA

10.10.2020 | 12:29

Lorenzo Pirola, classe 2002, è entrato a gamba tesa nel mondo dei grandi, con prepotenza. Con un futuro ben delineato in maglia nerazzurra: dalla scuola Inter – dopo le giovanili a Interello – ecco che adesso il presente si chiama Monza, agli ordini di Brocchi. Nato a Carate Brianza il 20 febbraio del 2002, è cresciuto nella Casatese, dove inizia la sua giovane carriera da calciatore grazie al papà e al nonno che l’hanno sempre spinto a inseguire questa strada. Scovato nel maggio del 2015 nel Lecchese in un torneo con la Luciano Manara, dopo un primo rifiuto del Como, arriva il passaggio nelle giovanili dell’Inter, mentre per Carlo (il suo fratello gemello) c’è il Torino. Due scudetti, U16 e U17: Pirola è uno di quei calciatori che non passa inosservato tanto da meritarsi la chiamata in prima squadra agli ordini di Antonio Conte insieme al compagno Esposito, ormai lanciato alla Spal. E’ proprio contro la Spal che arriva l’esordio con la maglia dell’Inter, con Conte che gli regala dieci minuti di sogno come poi ha raccontato in un post su instagram. Medaglia d’argento all’Europeo 2019 di categoria, il suo nome è iniziato a circolare prepotentemente ancor prima dei Mondiali in Brasile. Dotato di un fisico portante, duella al meglio con gli avversari nel gioco aereo, ed è perfetto per una difesa a tre. Pirola è il classico difensore vecchia scuola che si è messo in mostra nelle giovanili senza sentire la pressione negli allenamenti a ritmi più elevati. Ormai fuori portata dal calcio giovanile, è alla sua prima esperienza da professionista in maglia biancorossa.

https://www.instagram.com/p/CCuExufow86/?utm_source=ig_web_copy_link

Foto: twitter Monza