Ultimo aggiornamento: venerdi' 04 dicembre 2020 00:25

Lippi: “Deschamps e Conte già in campo erano allenatori. Zidane e Pirlo non me lo sarei aspettato”

19.11.2020 | 23:10

Marcello Lippi, ospite di Sky Sport, ha analizzato diversi suoi giocatori e campioni che poi sono diventati grandi allenatori. Uomini che già in campo avevano dimostrato le loro qualità sulla panchina.

Queste le sue parole: “Sono contento che tanti ragazzi abbiamo intrapreso in maniera vincente la carriera da allenatore. Contentissimo non proprio perchè gli anni avanzano ma battute a parte ho avuto il sentore che tanti di loro sarebbero diventati grandi allenatori. Uno come Deschamps avrei scommesso che avrebbe fatto l’allenatore, lo era già in campo. Poi da giovanissimo ha già vinto tutto, arrivò in finale di Champions con il Monaco quando allenava da 2-3 anni, poi ha vinto un Mondiale e non era scontato. Antonio Conte alla sua maniera, era un trascinatore, quindi ero convinto sarebbe stato lo stesso tipo di allenatore. Anche lui ha vinto tanto, gli auguro successi anche in Europa. Ma non sempre si riesce a capire, qualcuno ti può sorprendere. Gattuso stesso ha sempre avuto nel dna la stoffa per allenare. Pirlo e Zidane quando hanno smesso di giocare che non sapevano cosa avrebbero fatto. Non mi sarei aspettato che si lanciassero nella carriera da allenatore. Pirlo ha iniziato da pochissimo, è stata una scelta interessante della Juventus, gli auguro ogni bene. Zidane? Uno che inizia ad allenare e vince subito 3 Champions di fila che gli vuoi dire”. 

Foto: Twitter personale