Ultimo aggiornamento: mercoledi' 11 dicembre 2019 15:32

L’importanza di Torino-Debrecen, una sfida da non perdere

24.07.2019 | 23:59

Domani sera alle 21 andrà in scena la gara Torino-Debrecen, andata del secondo turno dei preliminari di Europa League, in programma al “Mocagatta” di Alessandria. Urbano Cairo è intervenuto sulla scelta dello stadio dichiarando di essere dispiaciuto in quanto numerosi tifosi granata rimarranno senza tagliando per via della ristretta capienza dell’impianto (2000 posti della Curva Nord si aggiungono ai 4000 degli altri settori). Il presidente ha ribadito che lo stadio di Alessandria è molto più vicino rispetto a quello di Udine e ha evitato di far giocare la sua squadra alla Dacia Arena per via dei 540 km di distanza. Per il Torino sarà una sfida di importanza fondamentale, in caso di qualificazione al terzo turno verranno fatti ulteriori investimenti di mercato, comunque i granata hanno esercitato quattro importanti riscatti: Ola Aina dal Chelsea per 10 milioni di euro, Ansaldi dall’Inter per 2,4 milioni, Bonifazi dalla Spal per 1 milione e Djidji dal Nantes per 3,5. Ricordiamo, inoltre, che in ottica entrata il Torino sta approfondendo il discorso Emiliano Viviano, come già anticipato il 19 luglio scorso, l’ex Spal è di proprietà dello Sporting Lisbona dove ha ancora un anno di contratto. Viviano sarebbe disposto a fare il secondo portiere mentre il club piemontese ha incassato l’accordo totale con Sirigu: Salvatore stima molto il suo collega e sarebbe disposto ad averlo come secondo dato il fatto che i granata giocheranno molte partite. La partita di domani sera sarà importantissima per il mercato, ma anche per l’onore: il Torino torna in Europa dopo 1552 giorni.

 

Foto: twitter ufficiale Juventus