Ultimo aggiornamento: venerdi' 04 dicembre 2020 18:11

LEON GORETZKA, UN CONCENTRATO DI POTENZA E CLASSE PER LA GERMANIA

15.11.2020 | 14:07

Leon Cristoph Goretzka nasce a Bochum, il 6 febbraio del 1995, attualmente in forza al Bayern Monaco ed è un punto fisso nel centrocampo della Nazionale tedesca.
Considerato già in giovanissima età uno dei più promettenti del panorama mondiale, muove i primi passi nel Werner SV 06 Bochum, poi passa al settore giovanile del Bochum.
Nel 2012-13 debutta in prima squadra e al termine della stagione viene premiato come miglior Under-17 tedesco, l’estate lo porta allo Schalke 04, con cui firma un quinquennale.
A Gelsenkirchen colleziona 147 presenze e 19 gol tra le varie competizioni, nel gennaio 2018, in scadenza, si accorda col Bayern Monaco con cui firma per quattro anni.
Nella prima stagione in Baviera vince il campionato e la Supercoppa tedesca, nel suo secondo anno fa il “Treble”: Campionato, Coppa di Germania e Champions League.
In Nazionale ha fatto parte dell’Under 16, 17, 19 e 21, mentre con la rappresentativa dei grandi di Low ha debuttato nel 2014, nel 2016 ha conquistato l’argento alle Olimpiadi di Rio e l’anno seguente vince la Confederations Cup, nella quale si laurea anche capocannoniere assieme ai suoi compagni Werner e Stindl, a quota 3 reti.

Il ruolo preferito da Goretzka è il centrale di centrocampo, ma è in grado di ricoprire anche quello di trequartista o di esterno, il classe ’95 ha un fisico straripante che gli consente di sradicare palloni in mezzo al campo, ma non disdegna il fraseggio e all’occorrenza mostra grande agilità sugli esterni.
La sua trasformazione post Lockdown lo ha reso ancora più potente, alcuni tifosi del Bayern lo hanno soprannominato HULKretzka, in riferimento al supereroe verde con forza bruta della Marvel.
Del resto basta vedere alcuni suoi gol in cui mostra tutto quel che è in grado di dare alla sua squadra: pressing, progressione offensiva, tecnica e freddezza negli ultimi metri.
Anche ieri c’è stato il suo zampino nell’importante vittoria della Germania, 3-1 all’Ucraina in rimonta, successo che porta la squadra di Low in testa al suo girone di Nations League. Martedì sera i tedeschi si giocheranno tutto contro la Spagna con due risultati su tre a favore, anche grazie allo stop degli iberici in Svizzera, un pareggio per 1-1 agguantato nel finale dopo ben due rigori falliti da Sergio Ramos.
Due gli assist di Leon ai suoi compagni per ribaltare l’incontro, uno a Sane ed uno a Werner, ma anche fuori dal campo Goretzka si comporta da veterano del centrocampo.

Foto: Dfb.de