Ultimo aggiornamento: martedi' 07 aprile 2020 14:20

Lecce, riecco Muriel: il colombiano torna al “Via del Mare” per ricevere un abbraccio giallorosso

29.02.2020 | 23:30

Sarà un pomeriggio speciale per Luis Muriel. L’attaccante colombiano, infatti, domani torna a Lecce per la prima volta da “avversario”, nello stadio che lo ha visto consacrarsi nel grande calcio. Arrivato in Salento nell’estate 2011 (in prestito dall’Udinese) Muriel ci ha impiegato qualche settimana prima di entrare nel cuore dei tifosi giallorossi: un ritardo di condizione – dovuto all’impegno nel Mondiale U20 – ne ha rallentato l’inserimento agli ordini di mister Di Francesco. Poi, ecco una doppietta con la Primavera a metà settembre, quindi la successiva promozione in prima squadra: l’esordio in A il 26 ottobre, il primo gol realizzato a dicembre nella sfida contro il Napoli. Una gara persa 4-2 dal Lecce e che ha portato al ribaltone in panchina, con l’esonero di Di Francesco e l’approdo di Serse Cosmi. Per Muriel è la svolta: il colombiano sale in cattedra e diventa un titolare inamovibile, così come un altro talento allora in rampa di lancio, Cuadrado. Dal 19 febbraio al 4 marzo 2012 Muriel scrive una pagina della storia del Lecce, andando a segno in tre turni consecutivi in massima serie (contro il Siena in casa, il Cagliari in trasferta e il Genoa in casa), evento senza precedenti, poi eguagliato da Marco Mancosu otto anni dopo. Ad aprile un’altra giornata da incorniciare, con la super doppietta rifilata alla Roma di Luis Enrique, affondata 4-2 al “Via del Mare” sotto i colpi di Muriel e Di Michele. Il classe 1991 chiude la stagione con 29 presenze, 7 gol e tante ottime giocate. Poi Udinese, Sampdoria, Siviglia, Fiorentina. E infine, ecco l’Atalanta, attesa domani in Salento per una sfida importante e dal sapore speciale. Muriel torna al “Via del Mare”, per la prima volta da avversario, e il popolo giallorosso è pronto a riservargli un caloroso bentornato.

Foto: AS Colombia