Ultimo aggiornamento: martedi' 29 settembre 2020 15:34

LE PAGELLE DELLA B: BENEVENTO 7,5, PISA 1

01.09.2016 | 22:40

Il mercato in serie B conta tanto, ma di più servono i grandi allenatori. Abbiamo visto spesso potenziali – eccellenti – organici ridimensionati da scelte assassine. Ecco il riepilogo.

ASCOLI 5,5

Non convincono il centrocampo e le fasce difensive. Si poteva e doveva fare molto di più.

AVELLINO 6

Qualche lacuna in mezzo, avremmo preso un centrocampista di maggiore spessore.

BARI 7

Piccoli rimpianti per il mancato arrivo di un altro attaccante, ma Maniero non è l’ultimo della compagnia.

BENEVENTO 7,5

Cameriere, champagne. Adesso l’obiettivo minimo è raggiungere i playoff.

BRESCIA 6

Quando la cassa è vuota, vince la forza delle idee. E ce ne sono state diverse.


CARPI 7

Blanchard e Catellani in un gruppo già competitivo. Lotterà per tornare in A.

CESENA 6,5

Il solito sacrificio (Ragusa) prima di pensare alle ultime entrate. Missione compiuta.

CITTADELLA 6

Qualche iniezione su un gruppo vincente e quasi completamente confermato.

ENTELLA 6

Bene Ammari, ma avremmo portato a casa un po’ di fantasia.

FROSINONE 7,5

Almeno quattro operazioni importanti e la conferma di Daniel Ciofani più Dionisi.

LATINA 6

Qualche giovane interessante, la speranza è che Boakye giustifichi il recente investimento.

NOVARA 6

Il gruppo c’è, la società è di spessore, ma sarebbe servito un attaccante.

PERUGIA 6,5

Buona distribuzione. L’ultimo acquisto Nicastro sarà molto utile.

PISA 1

Semplicemente perché zero neanche a scuola lo davano. Una gestione allucinante.

PRO VERCELLI 6

La solita filosofia di giovani più qualche califfo come Ebagua.

SALERNITANA 7

C’era una bella base, diversi acquisti sono importanti. Ora tocca a Sannino.

SPAL 7

La società ha fatto il massimo, adesso Semplici deve inserire almeno cinque-undicesimi nuovi.

SPEZIA 6,5

Botti nelle ultime 24 ore, noi avremmo tenuto Iemmello.

TERNANA 6,5

Poco tempo a disposizione, un lavoro più che sufficiente. Avenatti deve svegliarsi.

TRAPANI 6

Dopo la finale playoff, forse sarebbe stato lecito fare almeno un colpo importante.

VERONA 7

Mezzo voto in meno per l’ultimo giorno di mercato. Viviani andava ceduto meglio.

VICENZA 6

Il nodo è Raicevic fino all’ultimo sul punto di andar via. Buon assortimento di esterni offensivi.