Ultimo aggiornamento: venerdi' 25 settembre 2020 11:13

Lautaro come Milito: dieci anni dopo Madrid, un altro argentino può regalare una coppa all’Inter

21.08.2020 | 16:00

Lautaro Martinez Twitter uff Inter

Lautaro come Milito. Dieci anni dopo Madrid, potrebbe essere ancora un argentino a decidere una sfida cruciale per l’Inter, riportandola nuovamente sul tetto d’Europa, sebbene con un palcoscenico diverso da quello della Champions League. “El Principe” decise quella finale con una straordinaria doppietta che abbatté la corazzata del Bayern Monaco; l’ex Genoa concluse la stagione del Triplete con 30 gol in 52 partite, entrando definitivamente nel cuore dei tifosi nerazzurri. Proverà ad emularlo il “Toro”, che di gol ne ha messi a segno pure lui 30 finora, ma in due anni e 83 presenze (21centri solo in questa stagione). Si giocherà anch’egli una finale, ma di Europa League.  Certo, non è la stessa coppa, ma poco male se vincere questa sera contro il Siviglia servirà a riportare un trofeo comunque prestigioso in casa Inter. Entrambi cullati dal Racing, il primo ci è tornato per chiudere la sua straordinaria carriera da calciatore mentre il secondo, che la carriera ce l’ha ancora tutta da scrivere, sembra tentato dalle sirene blaugrana, ma questa sera avrà in testa solo l’Inter e la finale. Per vincerla e scrivere, dieci anni dopo Madrid, una altra pagina indelebile della storia nerazzurra. Una storia dal sapore argentino.

Foto: Twitter ufficiale Inter