Ultimo aggiornamento: martedi' 27 ottobre 2020 00:15

Ladri negli spogliatoi, Catania derubato al Granillo. Rigoli: “Episodio indegno, la Reggina…”

14.09.2016 | 21:38

Spiacevole appendice per il Catania al “Granillo” di Reggio Calabria, teatro nel pomeriggio del match valido per la quarta giornata del girone C di Lega Pro, terminato con il risultato di 1-1. Al rientro negli spogliatoi, infatti, i calciatori etnei hanno avuto una brutta sorpresa. Forzando una finestra interna allo stadio, ignoti hanno rubato denaro, orologi, smartphone, bracciali e anelli nuziali di tanti giocatori, tra cui il capitano Marco Biagianti che ha sporto denuncia. L’episodio è stato comunicato dal tecnico rossazzurro Pino Rigoli, nel corso delle rituali interviste post-gara: “Un episodio indegno, la Reggina avrebbe dovuto tutelarci di più,  invece ci siamo trovati di fronte a uno spettacolo orrendo. Una finestra forzata e gli armadietti dei giocatori devastati, svuotati di gioielli, portafogli e smartphone, che non erano di certo custoditi in cassaforte”, parole riprese dal Corriere del Mezzogiorno. La Polizia sta indagando sull’accaduto, momenti di tensione si sono registrati anche tra le opposte tifoserie, protagoniste di tafferugli che hanno reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine.