Ultimo aggiornamento: mercoledi' 20 ottobre 2021 21:50

La Corte d’Appello riformula la sentenza: Boban dovrà restituire più di 1,2 milioni al Milan

13.10.2021 | 20:36

L’ANSA riporta che la Corte di Appello di Milano ha riformulato la sentenza di primo grado per la causa di lavoro intentata da Boban contro il Milan. I giudici hanno respinto la domanda dell’ex dirigente rossonero relativa al danno non patrimoniale originariamente riconosciuto. Boban dovrà dunque restituire un importo intorno agli 1,2 milioni di euro al Milan e una cifra pari all’ammontare di tutti i guadagni derivanti dalle sue attività lavorative dal marzo 2020 a fine novembre 2022, compresi dunque quelli derivanti dal suo attuale ruolo in UEFA.