Ultimo aggiornamento: martedi' 22 ottobre 2019 15:27

La Champions dei ricordi: Koulibaly e Sanchez contro il proprio passato

02.10.2019 | 10:37

In questa serata di Champions League, due calciatori di squadre italiane torneranno a quella che per un certo lasso di tempo è stata la loro casa. Kalidou Koulibaly calcherà nuovamente l’erba da gioco dello stadio del Genk, che ora si chiama Luminus Arena ma nel biennio 2012/14 era la Cristal Arena. La squadra belga ha dato per prima al difensore classe ’92 la possibilità di giocare in un campionato europeo di primo livello dopo qualche anno in Ligue 2 ed è stata certamente ripagata dalle prestazioni del senegalese e dalla plusvalenza di circa 6 milioni chiusa con la cessione al Napoli. Proverà un’emozione simile anche Alexis Sanchez che, un paio di ore più tardi, tornerà a giocare nel maestoso Camp Nou. Ci è arrivato per la prima volta a 24 anni e per un ragazzo proveniente dall’Udinese, con tutto il rispetto per i friulani, l’impatto si sarà certamente sentito. Al Barcellona, Sanchez ha vinto i suoi primi trofei – sei in quattro anni – affiancando nel reparto offensivo blaugrana pezzi di storia calcistica come David Villa e Lionel Messi. Cinque anni dopo aver lasciato la Catalogna per l’Inghilterra, il cileno tornerà in quel terreno di gioco fuori misura vestendo la maglia dell’Inter e, visto il ko di Lukaku, potrebbe farlo partendo da titolare. Con la speranza che siano ritorni da celebrare, questa giornata di Champions League si preannuncia ricca di storie nelle storie.

Foto: twitter Inter