Ultimo aggiornamento: martedi' 01 dicembre 2020 00:34

Il Kosovo di Ujkani fa subito la storia: pareggia in Finlandia alla prima gara ufficiale

05.09.2016 | 23:07

Cenerentola a chi? Tutti la davano per spacciata, invece la Nazionale del Kosovo ha bagnato con un pareggio il debutto assoluto in una gara ufficiale. Dopo aver lottato per il riconoscimento anche da parte della Fifa, per quanto molti Paesi (Ucraina compresa, inserita nello stesso girone) non la riconoscano politicamente come realtà statuale a se stante, ed aver ottenuto la deroga per schierare anche calciatori che avevano già vestito le maglie di altre Nazionali (incluso il capitano Ujkani, portiere del Pisa), la rappresentativa balcanica è infatti riuscita a imporre il pareggio alla più quotata Finlandia, nel match d’esordio del gruppo I disputatosi a Turku e valevole per le qualificazioni mondiali. Alla rete dei padroni di casa, realizzata da Arajuuri al 18’ del primo tempo, ha risposto al quarto d’ora della ripresa Valon Berisha, ex nazionale norvegese. Il 23enne centrocampista del Salisburgo iscrive a caratteri cubitali il suo nome nella storia, del Kosovo e non solo: suo il primo gol valso contestualmente il primo punto internazionale alla selezione allenata da Bunjaku.

Foto: Twitter Uefa