Ultimo aggiornamento: venerdi' 06 dicembre 2019 00:31

Khedira: “Resto alla Juve. Le idee di Sarri mi vanno a genio”

19.08.2019 | 11:27

Dopo una stagione complicata, Sami Khedira sarebbe potuto essere uno dei sacrificati della Juventus in questa sessione di mercato. In un’intervista rilasciata ai tedeschi di Kicker, però, il centrocampista ha negato di essere in uscita e ha parlato di come il calcio di Sarri lo stimoli a proseguire in bianconero. Queste le sue parole: “Lo scorso è stato un anno sfortunato, poco felice, con molti infortuni, il ginocchio, l’operazione al cuore. Ero entrato in una spirale negativa. Ho messo tutto in dubbio: ho ancora gli stimoli dentro? Ho ancora le condizioni fisiche adatte? Ho risposto con un sì. Il cuore? Dopo un allenamento avevo problemi di vertigini e non ci vedevo bene, ho avvertito il medico, ma non mi sono sentito in pericolo di vita e l’operazione per l’aritmia era quasi routine, ci si riprende quasi sempre e noi siamo totalmente controllati. Sono convinto di poter stare atleticamente al massimo livello, altrimenti parlereste con un pensionato e non con il calciatore Khedira. Posso giocare uno, due o tre anni al massimo. Sarri vuole un calcio totalmente diverso da quello di Allegri, per questo abbiamo avuto difficoltà e ci serve del tempo per adattarci al nuovo sistema e trovare gli automatismi, ma è normale. Seguivo come giocava a Napoli e Chelsea: gioca un calcio diverso, fatto di pressing, intensità, passione e intelligenza. Tutte qualità che mi vanno a genio. Non ho mai avuto trattative con altre squadre. So che siamo in tanti e che la Juve deve vendere, ma è stato tutto chiaro fin dall’inizio della preparazione: non sarei partito e non volevo partire“.

Foto: twitter Juventus