Calciomercato
de bruyne tw giocatore

Kevin, tu sì che puoi alzarla

Il Mondiale ha deciso, ci riserverà solo sorprese, finora non sono mancate. Un super Belgio elimina il Brasile ipotecando già nel primo tempo la semifinale con la Francia. Un match che si apre con un palo di Thiago Silva, e uno sfortunato autogol di Fernandinho su calcio d’angolo. Un gran contropiede condotto da Lukaku porterà al raddoppio firmato Kevin De Bruyne, il centrocampista del Manchester City, dal limite dell’area spedisce la palla all’angolino basso, una sassata imprendibile per Alisson. La partita nel secondo tempo si accende, e Philippe Coutinho ne è il protagonista, serve un assist morbido sulla testa di Renato Augusto, appena entrato,  che schiaccia in rete. Il Belgio non sarebbe riuscito a prendere aria se non fosse stato per i palloni recuperati da De Bruyne, che, lancia Hazard contro tutta la difesa brasiliana. Eden da solo ha coperto un reparto,  specialmente dopo l’uscita dal campo di Lukaku,  ha strappato falli,  gialli e calci d’angolo, la semifinale nel sangue. Il Brasile ha cercato in tutti i modi di riportare la partita in parità, sul finale gran botta di Neymar che Courtois toglie incredibilmente dall’incrocio. La coppia De Bruyne-Hazard ha regalato una semifinale in cui serviranno tutte le forze dei belgi, la Francia è la favorita data l’uscita della Seleçao. Russia 2018 ci ha insegnato che i pronostici e i favoritismi sono inutili: la Germania fuori ai gironi, la Russia ai quarti e il Giappone agli ottavi ne sono la massima dimostrazione. Con impegno si può arrivare in fondo, Martinez lo sa bene: il 15 vuole esserci a Mosca. La rimonta sul Giappone  ha dato orgoglio e forza che si poteva percepire nell’esultanza di lunedì, una furia belga che ha rispedito Neymar e Tite in vacanza. Non sempre vincono i migliori, il Senegal lo ha imparato, ma con Mbappé e Griezmann bisogna essere migliori, a tutti i costi. Nessuno è disposto a sbagliare, ma nemmeno la finale terzo posto sarà accettata: il biglietto aereo deve avere scritto 15 e Mosca, questo conta per De Bruyne. Lui ci avrà pensato di certo, noi glielo ricordiamo: Kevin, la puoi alzare!
Foto: twitter De Bruyne

Archivio: Calciomercato