Ultimo aggiornamento: sabato 27 febbraio 2021 12:55

KENEDY, MISTER PRESTITO ALLA RIBALTA

19.02.2021 | 15:00

Il Napoli è uscito con le ossa quasi rotte da Granada, nell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Gli iberici si sono imposti 2-0 sugli uomini di Gattuso, ai quali servirà un’impresa al Maradona, tra una settimana, per passare il turno.

Tra i protagonisti della serata trionfale del Granada, Kenedy, brasiliano dei padroni di casa, in prestito dal Chelsea. Il giocatore, con un assist prima e un gol dopo pochi minuti, ha annichilito il Napoli.

Robert Kenedy Nunes do Nascimento, noto semplicemente come Kenedy, è un esterno classe 1996.

Mancino naturale, gioca prevalentemente da ala, ma può essere adattato a tutti i ruoli sulla fascia, compreso quello di terzino o a tutta fascia in un 3-5-2.

Calcisticamente cresciuto nelle giovanili della Fluminense, ha fatto il suo esordio in prima squadra il 28 luglio 2013, nella partita persa per 0-2 sul campo del Grêmio. In totale disputa 42 partite con la maglia della Fluminense, segnando cinque gol.

Le sue qualità vengono notate in Europa e il 27 giugno 2015 viene acquistato dal Chelsea per circa dieci milioni di euro. Il 29 agosto seguente fa il suo esordio con la nuova maglia, nella partita persa per 1-2 contro il Crystal Palace, subentrando ad Azpilicueta al 68º minuto di gioco. Nel marzo 2016 trova la sua prima rete in Premier League, nella vittoria per 2-1 sul campo del Norwich City, andando a segno dopo soli 39 secondi dal fischio d’inizio del match.

Il suo carattere fumantino e e una non perfetta indole nell’allenarsi, lo hanno bloccato nel suo sviluppo e nel fargli fare quel decisivo salto di qualità. Il Chelsea, per farlo maturare, lo manda in prestito in diverse squadre della Premier. Il giocatore passa quindi, prima al Watford e poi al Newcastle nel 2018-19. Al St. James’ Park, trova continuità, con 38 presenze e 3 gol con i bianconeri. Ma non convincono i vertici e i tecnici londinesi a dargli una nuova chance in maglia Chelsea.

Decisione, quindi, di girarlo in prestito in Liga, un campionato forse più adatto all’estro di un brasiliano, non ancora abituato alla fisicità della Premier.

Kenedy gioca la passata stagione al Getafe, dove collaziona 19 presenze e 1 gol in Liga. Il lockdown e qualche infortunio di troppo gli impediscono di poter fare ancora meglio ma l’idea che in Spagna possa finalmente sbocciare il talento dell’esterno, è viva. Nel settembre 2020 passa in prestito al Granada, realtà spagnola che giocherà l’Europa League.

Con gli andalusi, Kenedy trova finalmente continuità e dimostra le sue potenzialità ancora inespresse. In Liga, fino ad ora, ha messo a referto 15 presenze e 2 gol, in totale, comprese le coppe, 19 presenze e 3 reti, oltre a 2 assist. Con il Napoli, ieri sera, in pochi minuti ha dato dimostrazione delle sue qualità importanti, del grande talento, corsa, ecletticità, rapidità di movimento e nel saltare l’uomo. Insomma, un elemento da tenere senza dubbio sotto osservazione, perchè qualora dovesse trovare equilibrio e continuità, potrà essere protagonista anche in palcoscenici più importanti.

Foto: Twitter Granada