sito uff Milan

Kalinic: “Milan? C’è stata troppa fretta. Gattuso? Un pazzo, in senso buono. Con lui…”

Nikola Kalinic, attaccante dell’Atletico Madrid, ha rilasciato un’intervista ad AS soffermandosi anche sul suo passato al Milan: “Sono contento, non avevo mai giocato in Spagna, l’avevo fatto in Inghilterra e in Italia, ma sono arrivato con entusiasmo e cercherò di fare bene con l’Atletico. Simeone mi ha detto che voleva avermi in squadra e che ci sarebbero state molte partite e opportunità per tutti. Sono stato molto felice della sua chiamata. Milan? Per me è stato difficile. Non ho potuto fare il precampionato con la squadra. Mi stavo allenando da solo a Spalato in attesa del trasferimento e sono arrivato a Milanello a stagione iniziata. Poi ho avuto molti problemi fisici. Il Milan è una grande squadra, abituata a vincere e lottare per i titoli, e di conseguenza vogliono risultati molto velocemente, ma erano arrivati undici nuovi giocatori. Ci vuole tempo per costruire qualcosa, forse c’è stata troppa fretta. Auguro il meglio al Milan: merita di lottare per la Champions. Gattuso? E’ incredibile. Fuori è un tipo molto simpatico, che racconta le barzellette, ma quando inizi ad allenarti dà tutto e vuole tutto. Ti preme. È pazzo, ma in senso buono. È una grande persona e penso che il Milan andrà lontano con lui”.

Foto: sito ufficiale Milan

Archivio: News