Ultimo aggiornamento: domenica 25 ottobre 2020 14:30

Juve, subito Chiesa ma Dybala scalpita. Buffon arriva a 650

17.10.2020 | 10:29

Dopo tre settimane la Juventus tornerà in campo, dopo il 2-2 di Roma, la non gara con il Napoli e lo stop per le Nazionali. I campioni d’Italia scenderanno in campo questa sera alle 20.45 a Crotone nella gara che chiuderà gli anticipi delle squadre impegnate per la Champions. Una Juve che deve fare a meno di Cristiano Ronaldo e McKennie, fermati dal Covid 19, ma anche di Ramsey, oltre ai lungodegenti De Ligt e Alex Sandro.

Il dilemma di Pirlo resta in attacco, anche se, con ogni probabilità, i bianconeri scenderanno in campo con un tridente inedito, con 3 nuovi innesti, ovvero Kulusevski alle spalle di Morata e Chiesa. Il talento arrivato dalla Fiorentina, si è allenato con i compagni solo ieri, ha smaltito una botta ricevuta nella gara con l’Olanda ed è pronto a prendersi la Juve.

All’esordio in bianconero, vuole trovare la rete come accaduto proprio a Kulusevski contro la Sampdoria, ma anche a Vieri e Higuain. Ma non solo, anche suoi predecessori ex Viola hanno trovato la via del gol all’esordio. Il primo fu Roberto Baggio nell’estate 1990, in Supercoppa, il Napoli stravinse 5-1 con la Juve ma il gol dei bianconeri fu del codino su punizione. Passiamo a Felipe Melo, che nel suo esordio nella Juve nel 2009, fu protagonista insieme a Diego, di un 3-1 all’Olimpico con la Roma. Premesse di una stagione straordinaria che poi si rivelò fallimentare.

Chiesa però deve fare attenzione al 10. Infatti, Paulo Dybala scalpita per tornare in campo e vorrebbe già esserci dall’inizio a Crotone. Pirlo ci penserà in queste ore e valuterà, ma vista l’assenza di Ronaldo, probabilmente non rischierà l’argentino dall’inizio, pensando alla trasferta di Kiev in Champions. Non è escluso che, visti i 5 cambi, possa però entrare a gara in corso sul finale.

Intanto dovrebbe essere la serata di Buffon. Il numero 1 (ormai 77) raggiunge quota 650 in Serie A, rimpinguando il suo record straordinario.

Fonte Foto: Twitter Juventus