Ultimo aggiornamento: sabato 20 luglio 2019 20:09

Juve, da Pirlo a Ramsey passando per Pogba: quando il parametro zero è una garanzia

11.02.2019 | 23:35

La Juve è sempre più una specialista dei colpi a parametro zero. L’ultimo, in ordine cronologico, chiama in causa Aaron Ramsey: il centrocampista (il terzo gallese nella storia della Serie A dopo Charles e Rush) a luglio si libererà dall’Arsenal e ha firmato un contratto fino al 2023 con il club bianconero. L’ennesimo affare low cost per la Vecchia Signora, l’ultimo di una serie di pregiati parametri zero rivelatisi delle garanzie durante la loro militanza all’ombra della Mole. L’elenco è lungo e parte da lontano: da quel Pirlo strappato nel 2011 al Milan e che ha fatto sterzare la storia recente della Juve. Poi nel 2012 ecco un altro colpo da mille e una notte: Paul Pogba, giovane talento cristallino che lasciava lo United per sposare il progetto targato Conte. Non va dimenticato neppure l’ingaggio a parametro zero di Fernando Llorente, nel 2013. Un anno dopo è stato il turno di Kingsley Coman, strappato al Psg e successivamente ceduto a peso d’oro al Bayern Monaco. Nel 2015 arriva dal Real Madrid a zero Sami Khedira, diventato subito un pilastro dello scacchiere di Max Allegri. La stagione successiva tocca a Dani Alves: il laterale brasiliano saluta il Barcellona e si trasferisce a Torino, sfiorando la Champions a Cardiff. Nell’estate scorsa Paratici e Marotta hanno piazzato il colpo Emre Can, liberatosi dal Liverpool e ora in netta fase di crescita con la maglia bianconera. A luglio toccherà a Ramsey, l’ultima perla pescata a parametro zero dalla Juve.

 

Foto: Twitter ufficiale Arsenal