Ultimo aggiornamento: martedi' 20 ottobre 2020 22:00

Juve, countdown scudetto. Milan, tabù Stadium

05.04.2019 | 23:57

Per l’ottavo scudetto di fila della Juve manca ormai soltanto l’aritmetica. La sconfitta del Napoli in quel di Empoli ha spianato la strada ai bianconeri, che già in questo weekend potrebbero festeggiare il titolo. Sono 18, infatti, i punti di distanza fra la Vecchia Signora e i partenopei a 8 turni dalla fine del campionato. Perché i bianconeri vincano lo scudetto con 7 giornate d’anticipo, deve accadere che la Juve batta il Milan domani allo Stadium e che domenica il Napoli perda al San Paolo contro il Genoa. In caso di vittoria o pareggio della squadra di Ancelotti, la festa scudetto sarebbe rimandata. Comunque vada, il countdown è già partito. Anche perché, a far sorridere la banda di Allegri ci sono i recenti precedenti contro il Milan tra le mura amiche: da quando lo Stadium ha aperto i battenti, i rossoneri non hanno mai raccolto punti. Sette sfide e altrettanti successi per Madama. Il più recente segno 2 in schedina risale addirittura al 2010-2011, quando Gattuso (in campo) e Allegri (sulla panchina rossonera) diedero scacco matto alla Juve. La gara finì 0-1 con rete di… Ringhio. Già, proprio lui. Da allora, però, solo sconfitte per il Diavolo a Torino. Un vero e proprio tabù Stadium che gli uomini di Gattuso proveranno a sfatare per difendere quel quarto posto che significa Champions League. Appuntamento a domani alle ore 18, lo spettacolo è assicurato tra countdown scudetto e lo spauracchio Stadium.

 

Foto: sito ufficiale Juventus