Ultimo aggiornamento: lunedi' 27 gennaio 2020 19:22

Juric: “Gasp un maestro, per me è il migliore in Italia. Proveremo a sorprendere l’Atalanta”

06.12.2019 | 15:41

Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, suo mentore al Genoa: “Gasperini? È il mio maestro, secondo me è il migliore in Italia. L’Atalanta gioca alla grande. Sono una squadra costruita da anni, migliorano continuamente e hanno la continuità di gioco pur cambiando giocatori. Se pensa alla Champions? No, le vuole vincere tutte. Salcedo? Speriamo non sia così grave e che non debba operarsi al crociato. Anche così sarà comunque un infortunio molto lungo. Kumbulla? Ha fatto parzialmente due allenamenti, sarà convocato ma non giocherà dall’inizio. È diverso da Veloso. Lui sta bene. Pessina gioca? Vediamo, se spostarlo in avanti o no. Di Carmine? Non lo so ancora, l’ho visto bene in settimana. Pazzini? In una partita come contro la Roma poteva essere utile. Lo alleniamo anche per questo, sono indirizzati in tal senso. Se ci sono spazi più aperti secondo me le soluzioni diventano altre. Dawidowicz o Empereur? Uno dei due. Per Salcedo mi dispiace, stava iniziando a fare vedere quello che poteva fare, aveva un ottimo atteggiamento. Ci mancherà tanto. Quanto c’è di Gasperini nel calcio di Juric? Sicuramente tanto, mi ha influenzato molto. Poi escono i caratteri diversi, e tu sposti la squadra verso una cosa o l’altra. Sicuramente ho preso tanto da lui. Veloso gioca dall’inizio, così come Stepinski. Come ho preparato la partita? Cercheremo di fare qualcosa per sorprendere l’avversario”.

Foto: Hellas Verona Twitter