Ultimo aggiornamento: venerdi' 25 settembre 2020 00:30

Italia, l’ora di Belotti e Immobile. Per una Macedonia da gustare

09.10.2016 | 00:01

Per l’Italia di Giampiero Ventura,archiviato il pareggio con la Spagna che ha lasciato strascichi pesanti, dal grave infortunio occorso a Montolivo alla condivisibile esclusione del polemico Pellè, è già tempo di tornare in campo. Stasera, a partire dalle 20.45, la nostra Nazionale sarà di scena all’Arena Philip II di Skopje: una trasferta abbordabile, quella contro la Macedonia, ma da non prendere sotto gamba. La rappresentativa dell’Est, il cui tandem offensivo è composto da due punte militanti in Serie A, Pandev e Nestorovski, ha perso le prime due partite del girone di qualificazioni ai Mondiali, sempre col medesimo risultato di 2-1, contro Albania, che attualmente è in testa al gruppo a punteggio pieno, e Israele. Il divario tecnico è ampio, ma servirà una prestazione concreta e senza fronzoli. Il ct azzurro dovrebbe apportare più di una modifica all’undici titolare rispetto a quello protagonista con le Furie Rosse. In difesa confermato Romagnoli dopo l’ottimo esordio in luogo di Chiellini, che frattanto è tornato a casa per un problema al polpaccio, mentre in cabina di regia si rivedrà Marco Verratti. La coppia d’attacco sarà con ogni probabilità formata dal Gallo Andrea Belotti e da Ciro Immobile, cui dovrebbe essere concessa la chance da titolare dopo aver cambiato la partita contro la Roja. Ventura li ha apprezzati in granata e adesso è pronto a lanciarli dal primo minuto, a furor di popolo. Fischio d’inizio alle ore 20.45, dirigerà le operazioni l’arbitro olandese Danny Makkelie.

MACEDONIA: Bogatinov; Ristovski, Mojsov, Sikov, Ristevski, Zuta; Hasani, Ibraimi, Alioski; Pandev, Nestorovski. Ct: Angelovski

 

ITALIA: Buffon; Barzagli, Bonucci, Romagnoli; Candreva, Parolo, Verratti, Bonaventura, Darmian; Belotti, Immobile. Ct: Ventura

 

Foto tratte da vivoazzurro.it