Ultimo aggiornamento: sabato 24 luglio 2021 00:19

ISMAIL JAKOBS, LA NUOVA SAETTA DEL MONACO

13.07.2021 | 13:24

Vittoria dell’Europeo U21 con la Germania e nuova avventura nel Principato di Monaco: per Ismail Jakobs l’estate 2021 rappresenta una rampa di lancio per la sua carriera da calciatore. Voluto fortemente dalla società monegasca, Kovac può contare per la prossima stagione su un professionista polivalente per la fascia sinistra.

Jakobs nasce il 17 agosto 1999 a Colonia, Germania. Il destino con il pallone prende strada quando a nel 2012, all’età di 13 anni, gli osservatori del Colonia rimangono impressionati dal suo talento con la squadra regionale del BC Bliesheim. Atleta naturale, il progresso di Jakobs attraverso i ranghi giovanili dei Billy Goats è rapido, tanto che il debutto con la squadra U19 è a 16 anni e realizza due gol in 20 partite di campionato. Nel 2018 il salto di qualità: il passaggio con il Colonia II, militante in quella che è la Serie D tedesca, dove tra accelerate e dribbling raccoglie 28 presenze 3 gol e 4 assist. Un banco di prova superato a pieni voti, tanto che solo un anno dopo, la prima squadra lo chiama con sé. Il battesimo tra i grandi è tardato di un paio di mesi a causa di un infortunio. La prima sfida in Bundesliga, anche se esce sconfitto con i suoi contro l’Hoffenheim, la gioca per tutti e 90 i minuti. È solo l’inizio perché a seguito il Colonia non rinuncia più a lui se non per motivi legati a problemi fisici. Nella prima stagione tra i grandi, ha uno score del 72% di precisione nei passaggi, dato interessante per chi come lui, gioca in una posizione offensiva dove gli spazi sono spesso ristretti. Il tedesco con passaporto senegalese, ricorda molto Hakimi nel modo di giocare: mentalità offensiva, dribbling, accelerazioni e una velocità incredibile. In una partita della stagione 2019/20, è riuscito a raggiungere i 34.9 km/h. Nella stagione che si è conclusa, dovuto a qualche acciacco, ha chiuso lo score del campionato con 23 presenze 1 gol e 1 assist. Andamento che sicuramente non rispecchia le vere qualità e le potenzialità del classe ’99. Saprà rifarsi con la nuova avventura guidato da un allenatore serio come Kovac.

Con la Nazionale, Jakobs ha trovato subito la gioia con la categoria U21: debutto il 3 settembre 2020, tra qualificazioni e fasi del torneo, salta solo 3 partite, raccogliendo 9 presenze su 12 partite giocate e il titolo, insieme ai compagni, di campioni dell’Europeo. Mica male per un debuttante!

Foto: Twitter Monaco