Ultimo aggiornamento: domenica 05 aprile 2020 00:07

Inzaghi: “Contro il Brescia con umiltà e consapevolezza, Balotelli osservato speciale. Immobile ci sarà”

04.01.2020 | 15:16

L’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Brescia: “Lasciamo un 2019 che ci ha dato grandi soddisfazioni, perché abbiamo vinto due coppe in cinque mesi e mezzo. Abbiamo fatto molto bene, ma ora bisogna riattaccare subito. Domani ci aspetta una gara non semplice: il Brescia è forte, ha delle certezze e ha un allenatore bravo“.

Champions o scudetto?

“Dobbiamo essere consapevoli ma allo stesso umili perché i pericoli sono dietro l’angolo. Veniamo da 15 giorni di pausa, domani ci saranno grandi insidie. Bisognerà giocare da vera Lazio, contro il Brescia vorrò il 110% e lo stesso spirito di sacrificio che ho visto negli ultimi due mesi. Ho detto alla squadra che anche tutte le altre concorrenti stanno correndo”.

Formazione 

“Ho il dubbio di Cataldi. Ieri l’ho visto abbastanza bene, non bene, soprattutto quando aveva il possesso. Senza problematiche avrebbe giocato sicuramente. Oggi mi ha detto di sentirsi bene, mancano 20 ore e vedrò di decidere bene anche con lo staff. Mi prendo questo tempo per capire se correre il rischio di schierarlo o no. Il ruolo di Luis Alberto lo può fare Parolo, ma anche Lulic, Jony, Berisha o Correa”.

Immobile 

“L’attacco febbrile è durato 36 ore e per fortuna ha saltato solo una seduta. Questa mattina si è allenato regolarmente in gruppo e a meno che non succeda qualcosa da adesso in poi sarà della partita”.

La Lazio di adesso

“L’autostima è cresciuta molto, c’è fiducia. E’ un percorso che ci ha regalato serate indimenticabili come a Riyadh e in Coppa Italia. Tante finali. Ora dobbiamo continuare, abbiamo lasciato nel migliore dei modi il 2019, le statistiche dicono che la prima dell’anno nuovo va bene, ma contano poco. Affrontiamo un avversario in salute, aveva vinto a Ferrara, senza il gol preso dal Parma sarebbero fuori dalla lotta salvezza”.

Il desiderio del 2020

“Un sogno, a livello calcistico, è quello di vivere ancora serate come quella di Riyadh. Vincere un trofeo così importante è indimenticabile, alzarlo nel nostro stadio davanti i nostri tifosi sarebbe stata la ciliegina sulla torta”.

Mercato

“C’è perfetta sintonia con la società. Stiamo guardando ma siamo consapevoli di avere una rosa importante. Escalante? È un buon giocatore, so che la società lo sta monitorando ma non per adesso, vedremo cosa accadrà alla fine dell’anno”.

Balotelli 

“Penso che abbia grandissime qualità. Si è messo in gioco nella sua città. Come tutti, dopo tanti anni fuori, ha avuto bisogno di adattarsi. Ora sta crescendo, domani sarà un osservato speciale”.

Foto: Twitter Lazio