Ultimo aggiornamento: sabato 24 ottobre 2020 00:21

Brehme: “Conte mi ricorda Trapattoni. Hakimi diventerà un fuoriclasse, è dominante”

14.10.2020 | 10:15

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Andreas Brehme, grande terzino della Germania campione del Mondo del 1990 e dell’Inter dei record di Trapattoni, ha parlato del derby, dell’Inter di Conte, che gli ricorda proprio il Trap, e di Hakimi. Il giocatore per Brehme, diventerà un fuoriclasse.

Queste le sue parole: “Conte si è innamorato di Hakimi dalla partita di Dortmund, quando nel secondo tempo li fece praticamente impazzire e da quel giorno lo ha voluto fortemente e ha fatto bene. Hakimi è un calciatore straordinario, ha potenza, corsa, la fascia la mangia, è dominante. E’ stato un acquisto strepitoso. Mi sorprende come il Real Madrid lo abbia lasciato andare troppo facilmente. Buon per l’Inter. Dove può arrivare questa Inter? Allo Scudetto senza ombra di dubbio. E’ stata costruita per questo, squadra forte, con tanti ricambi, modellata da Conte. La Juventus ha Cristiano Ronaldo, vero, ma l’Inter quest’anno può interrompere il dominio bianconero. Direi che i tempi sono maturi dopo 9 anni”. 

Sul derby: “Molto strano. diverso da tutti. Senza tifosi, che sono quelli che caratterizzano la stracittadina. Sarà bruttissimo vedere San Siro vuoto. Sarà un trampolino per chi riuscirà a vincere. L’Inter ha 5-6 fuori per il Covid. Il Milan è in fase positiva e recupera Ibra. Occhio quindi”. 

Su Conte: “Mi ricorda Trapattoni, non solo per il passato juventino che li accomuna. Rispetto al Trap deve però vincere qualcosa in Europa, Antonio. Spesso passano per difensivisti ma guai a dirlo. L’Inter di oggi propone un calcio offensivo strepitoso, la mia Inter invece fece 67 gol, segnammo anche più del Milan dei 3 olandesi campioni d’Europa, con Serena che chiuse come capocannoniere. Quindi, occhio a dire certe cose”. 

Sulla Champions: “L’Inter è in un girone duro ma può passare il turno. C’è la sfida col Real ma con il Borussia Mönchengladbach è favorita per passare il turno. L’obiettivo è arrivare agli ottavi, poi da lì si vedrà”. 

Fonte Foto: Brehme instagram personale