Ultimo aggiornamento: mercoledi' 17 luglio 2019 21:18

INSERIMENTI LETALI E FIUTO DEL GOL: NEAL MAUPAY, IL GIOIELLO FRANCESE DEL BRENTFORD

25.06.2019 | 13:30

Gol, grandi giocate e tanti assist per i propri compagni. Neal Maupay è stato il principale protagonista della buona stagione del Brentford in Championship, conquistandosi un meritato terzo posto nella classifica marcatori. Dopo aver maturato la giusta esperienza in diversi club, il talentuoso attaccante francese classe ’96 pare oramai pronto per il grande, definitivo salto nel calcio che conta.

Maupay nasce a Versailles, in Francia, il 14 agosto del 1996. Il ragazzo muove i primi passi della propria carriera calcistica nelle giovanili del l’US Valbonne-Sophia-Antipolis, un piccolo club delle Alpi marittime, trasferendosi poi nel ben più blasonato Nizza nel 2007. Qui, comincia a mettere in mostra tutte le proprie qualità, rivelandosi immediatamente un talento purissimo. Il francese brucia rapidamente tutte le tappe e, dopo il trionfo in Coppa Gambardella nell’aprile del 2012, si rende protagonista di ottime prestazioni con la seconda squadra del club, formazione di quinta divisione. Grandi giocate e un fiuto del gol a dir poco innato: il tecnico della prima squadra del Nizza si accorge immediatamente di lui e decide pertanto di farlo esordire in Ligue 1 il 14 settembre del 2012, una data che Maupay non dimenticherà facilmente. A 16 anni e 32 giorni, Neal diventa il secondo esordiente più giovane nella storia della massima serie francese. Niente male come biglietto da visita. Il 15 dicembre successivo, ecco la gioia per il primo gol in massima serie con addosso la maglia del club della Costa Azzurra. Nella sfida contro l’Evian si tramuta così nel secondo marcatore più giovane della Ligue 1. Un predestinato. Il Nizza comprende che non vi è tempo da perdere e decide di sottoporgli il primo contratto da professionista, quello firmato da Maupay l’11 gennaio del 2013. Pareva l’inizio della sua ascesa. Eppure, il destino ha in serbo qualcos’altro per lui. Qualche mese dopo il suo ginocchio destro cede inesorabilmente. Il referto medico parla di rottura del legamento crociato. Un infortunio grave per un calciatore di quell’età che però non pare assolutamente scoraggiarsi. Nonostante il debutto con l’Under 21 francese, Maupay, tuttavia, non riesce a trovare la giusta continuità in campionato, rimandando puntualmente la propria definitiva esplosione. La storia d’amore con il Nizza non decolla e il classe ’96 viene dunque ceduto al Saint-Etienne prima e allo Stade Brest poi. In quest’ultimo club, Maupay colleziona 28 presenze in Ligue 2, mettendo a segno 11 reti. Il talento, assopitosi per un piccolo periodo, pare essersi risvegliato. Il Brentford, formazione di seconda divisione inglese, mette gli occhi su di lui e decide di puntare con decisione su quel promettente attaccante, acquistandolo nell’estate del 2017. Maupay ripaga immediatamente la fiducia del club mettendo a segno 12 reti in 42 presenze in Championship. Il ragazzo pare aver trovato la propria dimensione e, nel corso dell’ultima stagione, si è reso protagonista della propria definitiva consacrazione. 25 reti e 8 assist in 43 presenze. Numeri da capogiro che gli consentono non solo di posizionarsi al terzo posto nella classifica marcatori della Championship ma, al contempo, di attirare su di sé le attenzioni di numerosi club importanti.

Punta centrale di 171 centimetri per 69 chilogrammi, Maupay fa degli inserimenti e della propria intelligenza tattica le sue armi migliori. Giocatore dinamico e dotato di una buona visione di gioco, il classe ’96 ama partecipare attivamente alla manovra della propria squadra, attaccando poi in maniera a dir poco letale la profondità e concludendo con il suo educato piede destro verso la porta avversaria. Le tante reti messe a segno in Championship evidenziano il suo grande fiuto del gol, i numerosi assist messi a referto sottolineano la sua capacità di mettersi al servizio dei compagni. Solitamente impiegato come centravanti, Maupay è inoltre capace di ricoprire ottimamente i ruoli di seconda punta o trequartista. Dopo la sua ultima, grande stagione, il Siviglia è il club che si è mosso maggiormente per lui, un giocatore che presenta ancora ampi margini di miglioramento e che, dopo aver fatto sognare i tifosi del Brentford, pare oramai pronto per palcoscenici ben più importanti.

Foto: Marca