Ultimo aggiornamento: martedi' 20 ottobre 2020 10:24

ILING, UNA FRECCIA INGLESE NELL’ARCO DELLA JUVE

29.09.2020 | 10:30

La Juve guarda – soprattutto – al futuro, non solo al presente. Dopo l’arrivo di McKennie e Kulusevski – senza contare Arthur – i bianconeri hanno chiuso nelle ultime settimane per Samuel IlingJunior, purosangue britannico. Esterno sinistro, nonché all’occorrenza punta centrale, Iling andrà a rinforzare le giovanili del club bianconero con un occhio di riguardo alla prima squadra. Nato in Inghilterra il 4 ottobre del 2003, Iling è cresciuto nel settore giovanile del Chelsea – dopo gli inizi al Clissold Rangers FC – senza però riuscire a imporsi sotto la guida di Lampard preferendo così una nuova avventura fuori dai confini nazionali. In maglia Blues, però, è riuscito a mettersi in mostra in Youth League con Andy Myers, la Champions League del calcio giovanile. Sotto età in Nazionale U17, dopo le belle prestazioni con l’under 16, è riuscito a vincere la Syrenka Cup in Polonia con la maglia dei Tre Leoni. Sin dagli 8 anni sotto l’ombra dello Stamford Bridge, è cresciuto esponenzialmente nell’ultimo triennio quando ha iniziato ad assaporare la prima squadra. Arrivato ora alla Juve, è pronto col tempo a scalare le gerarchie per arrivare sulla cattedra di Pirlo.

Esterno offensivo, riesce a giocare con facilità su entrambe le corsie e da mezz’ala in un 4-3-3. Mancino, il classe 2003 ha un piede educato e allo stesso tempo ha dalla sua la velocità sulle corsie. Bravo nel dribbling, Iling Jr. aumenta la sua pericolosità dalla luna distanza con un fisico ben strutturato nonostante la giovane età.

Foto: instagram personale