Ultimo aggiornamento: venerdi' 03 aprile 2020 00:15

Ilicic, numeri da urlo nel 2020: già 14 gol realizzati, meglio anche di CR7. E quel record…

10.03.2020 | 23:50

Josip Ilicic è l’eroe della serata da sogno dell’Atalanta. Uno straordinario poker dello sloveno ha permesso alla Dea di sbancare Valencia e staccare il pass per i quarti di Champions. E con i 4 gol realizzati al “Mestalla” Ilicic sale a quota 14 reti realizzate nel nuovo anno in tutte le competizioni. Un ruolino di marcia strepitoso che, considerando soltanto i giocatori che militano in squadre di Serie A, lo mette al primo posto, a +1 su Cristiano Ronaldo. Il portoghese della Juventus infatti, è andato a segno per 13 volte nel 2020. Ma non è tutto: con la magica notte di Valencia, Ilicic è diventato il giocatore più anziano di sempre a segnare una tripletta in una trasferta di Champions League (32 anni, 41 giorni), come si evince dai dati Opta. Altra curiosità: prima dello sloveno dell’Atalanta, l’ultimo giocatore a segnare quattro gol in un match di Champions con una squadra italiana è stato Andriy Shevchenko, nel novembre 2005 contro il Fenerbahçe, con il Milan. Lo stesso Ilicic, al termine della gara di Valencia, ha parlato così ai microfoni di Sky Sport: “Quando ho detto che più sono vecchio e poi sono buono è una cosa vera. Voglio andare avanti. Spiace che il calcio si giochi senza pubblico, ma va bene così. Noi ci divertiamo in campo e vogliamo dare soddisfazioni a chi è a casa. Ora l’Atalanta non è più una sorpresa. Vogliamo continuare così. Il nostro obiettivo è fare vedere che meritiamo di essere qui, vogliamo migliorare e la cosa più importante è divertirsi. Non è così facile arrivare a questi livelli ma è un percorso che dura da anni. Oggi sono stato io quello che ha segnato, ma per me è più importante vincere con la squadra. Un giocatore senza la squadra non è niente”.

 

Foto: Twitter ufficiale Champions League