Ultimo aggiornamento: sabato 11 luglio 2020 19:12

Il retroscena: Kumbulla, la Lazio si è avvicinata. Ma non è ancora fatta perché…

29.06.2020 | 23:59

La Lazio si è avvicinata a Marash Kumbulla dopo l’incontro di quattro giorni fa, i contatti proficui che vanno avanti da 15 giorni. Kumbulla ha accettato con piacere, semplicemente perché il classe 2000 sa che si aprirebbero scenari molto importanti con la certezza di essere titolare. Quindi c’è il suo sì e a questo punto si impone una domanda: perché non si è arrivati a una soluzione già 96 ore fa? Semplicemente perché l’Hellas non molla di un centimetro rispetto alla valutazione da 30 milioni, magari da raggiungere con i bonus, ma sempre 30 milioni devono essere. Al massimo potrebbe essere concesso un piccolo sconto, verrebbe accettata una contropartita, ma una soluzione in cash ottimo e abbondante è priorità assoluta per il Verona. Ecco perché Setti ha chiesto tempo, vuole capire i margini di un eventuale ritorno dell’Inter che intanto ha definito l’operazione Hakimi con il Real. Kumbulla ha detto sì alla Lazio ma serve la quadratura, unico modo per tagliare lo striscione del traguardo.

 

Foto: Twitter ufficiale Hellas Verona