Ultimo aggiornamento: lunedi' 10 gennaio 2022 17:03

Il retroscena: Inter, tutta la verità su Alvarez-Kostic. E su Ginter-Digne

03.01.2022 | 23:59

All’Inter viene accostato Julian Alvarez, giustamente perché è un profilo che piace. Ma se il Manchester United dovesse giocare di anticipo, pagando la clausola, l’Inter non si strapperebbe i capelli. Il ragionamento è semplice: oggi l’Inter ha quattro attaccanti forti in organico più Pinamonti in prestito, quindi nessuna fretta. Il futuro nei pensieri nerazzurri si chiama Scamacca (che piace anche alla Juve) seguito da agosto e con la possibilità di avere una corsia preferenziale – come per Frattesi – in virtù degli eccellenti rapporti con il Sassuolo. Se poi, ipotesi, Alvarez non dovesse firmare per qualcuna ora, beh allora più avanti se ne potrebbe discutere. Capitolo Kostic: viene continuamente accostato all’Inter, ma al momento c’è freddezza sia per gennaio che per giugno. Villar sarebbe un’opportunità per il centrocampo se uscissero in due, Vecino oggi è il maggior indiziato. Come già raccontato, se l’Everton lo accettasse come contropartita per Digne bene, altrimenti l’Inter cercherebbe di arrivare lo stesso all’esterno francese separato in casa con Benitez. Nella lista, com’è noto, c’è anche Bensebaini del Borussia M’gladbach. E dopo aver scelto Onana, ben corrisposta dal portiere, l’Inter spera di chiudere in fretta anche per Ginter, difensore centrale in scadenza con il Borussia Moenchengladbach.

FOTO: Instagram Ginter