Ultimo aggiornamento: sabato 22 gennaio 2022 00:45

Il Milan fa tris con Giroud, Messias e Leao, 3-1 sulla Roma. Ibra sbaglia un rigore. Espulsi Karsdorp e Mancini

06.01.2022 | 20:34

A San Siro il Milan non sbaglia e batte la Roma 3-1, tenendo ancora vive le speranze scudetto. Partono forte i rossoneri che all’ottavo minuto ottengono un rigore per fallo di mano di Abraham: dagli undici metri Giroud non sbaglia. Dieci minuti più tardi è Messias a firmare il raddoppio sfruttando un’errore di Ibanez. Al termina della prima frazione di gioco Abraham accorcia le distanze per i giallorossi deviando un tiro di Pellegrini.

Nella ripresa, la Roma fa meglio. Maignan salva il Milan in diverse occasioni, con i rossoneri che sembrano sul punto di crollare. Ma la gara cambia al 74′.

Azione del Milan sulla sinistra con tocco di prima di Tonali che libera la corsa di Hernandez. Karsdorp viene anticipato e in scivolata tocca il piede del francese: Chiffi non ha dubbi, secondo giallo e Roma in dieci e sotto di un gol al 74′.

Il Milan ne approfitta e chiude la gara all’82’. Lancio lungo dalla difesa, sponda di Ibrahimovic e Leao si inserisce come lama nel burro nella difesa della Roma. A tu per tu con Rui Patricio fa il 3-1.

Nel finale, il Milan trova anche il rigore per il 4-1. Mancini fa fallo in area e viene espulso, saltando così la Juve. Ibra dagli 11 metri si fa ipnotizzare da Rui Patricio.

Il Milan sale a 45 punti, momentaneamente a -1 dall’Inter capolista, che oggi non ha giocato a Bologna causa Covid, in attesa di capire se avrà la vittoria a tavolino o dovrà poi giocare in seguito.
Foto: Twitter Milan