Ultimo aggiornamento: venerdi' 23 ottobre 2020 00:30

Iachini: “Ribery e Pezzella recuperati. Callejòn l’ho voluto io fortemente”

17.10.2020 | 13:07

Conferenza stampa di vigilia in casa Fiorentina con il tecnico Giuseppe Iachini che ha così presentato la sfida di domani con lo Spezia.

Queste le sue parole: “Sarà una partita da non sottovalutare, lo Spezia ha dimostrato che se la può giocare con tutte e dobbiamo fare molta attenzione. Callejòn nel 3-5-2? E’ un giocatore che ho voluto io fortemente, la società mi ha accontentato. È un ragazzo di qualità, ci ho parlato al telefono per convincerlo a sposare il progetto viola ed è rimasto ben impressionato. Noi non giochiamo col 3-5-2 vero, ma nello sviluppo dell’azione alziamo un esterno e Biraghi scivola nella difesa a 4 e quindi diventa anche un 4-3-3. Oggi i sistemi di gioco rigidi non ci sono, ci si adatta alle qualità dei calciatori e con Callejòn possiamo fare diverse soluzioni”. 

Sui recuperi: “Pezzella, Ribery e Castrovilli sono disponibili. Borja Valero ancora non è ancora al meglio e purtroppo dovrà aspettare ancora un pò. Per il resto stiamo bene e vogliamo riscattare il passo falso con la Sampdoria. Sono felice della mia squadra, sono convinto che con questo gruppo possiamo toglierci grandi soddisfazioni. Dobbiamo lavorare, non ho la bacchetta magica, io credo solo nel lavoro”. 

Su Chiesa: “Mi assumo le mie responsabilità per avergli dato la fascia con la Sampdoria. Non sapevo della cessione. Nel momento in cui sono mancati Ribery e Pezzella ho voluto dargli questa responsabilità per farlo sentire importante. Non immaginavo che in poche ore sarebbe andato via. Ma ora guardiamo avanti, ci sono altri calciatori al suo posto e non pensiamo al passato. Manca una punta? Ripeto, sono contento di quello che ho. Ci sono Cutrone e Vlahovic che possono fare un grande campionato e dire che manca una punta mi sembra riduttivo”. 

Fonte Foto: Twitter ufficiale Fiorentina