Ultimo aggiornamento: sabato 08 gennaio 2022 22:10

HEFTI, UNA FRECCIA PER SHEVA

30.12.2021 | 13:31

Il Genoa ha praticamente chiuso per il terzino destro Silvan Hefti, svizzero, classe 1997, dallo Young Boys, già protagonista in Champ­ions contro l’Atalan­ta, con un gol realizzato agli orobici nella fase a gironi. Sono state già programmate le visite mediche, e in passato era stato seguito anche dall’At­alanta.

Silvan Hefti nasce a Rorschach, Svizzera, il 25 ottobre 1997, ma ha chiari origini tunisine da parte della madre.
Silvan muove i primi passi nel Goldach, poi cresce nel settore giovanile del San Gallo, club con il quale esordisce tra i professionisti il 12 settembre del 2015, nella sconfitta per 2-1 contro il Basilea. Non servirà molto tempo perchè si affermi tra i titolari dei biancoverdi, andando a registrare 155 presenze e 4 gol dal 2015 al 2020.
Con le ottime prestazioni al San Gallo si fa notare, era stato accostato anche all’Olympique Marsiglia, ma nel settembre 2020 è stato acquistato dallo Young Boys per poco meno di un milione e mezzo.
Il classe 1997 è stato anche nel giro delle Nazionali elvetiche giovanili, giocando nell’Under 16, Under 19, Under 20 e Under 21. Convocato dalla Nazionale maggiore svizzera, non ha ancora esordito con gli elvetici.

Con il Young Boys, la scorsa stagione ha collezionato 18 presenze, senza però riuscire a mettere a segno reti, contribuendo con 4 assist al successo del titolo svizzero del suo club. Nella stagione in corso, ha collezionato 22 presenze, segnando due gol, uno in campionato e uno in Champions, come ricordato in precedenza, contro l’Atalanta. Dopo un inizio a fari spenti, Hefti ha dimostrato, con grande dedizione, di poter essere protagonista con il Young Boys.

Parliamo di un terzino che può ricoprire entrambe le fasce, anche se predilige la fascia destra, è molto agile e grintoso, con un’ottima gamba e preciso nel servire i compagni. Inoltre, Hefti non disdegna il gol ed è dotato di un buon tiro potente e preciso col piede destro.
E’ stato paragonato in patria a Stephan Lichtsteiner, niente male dato che l’ex Juve e Lazio è sicuramente stato uno dei migliori nel suo ruolo nell’ultimo decennio di Serie A, ma deve ovviamente ancora dimostrare di poter arrivare a quel livello.
Ha un fratello, Nias, classe 1999, che è un terzino sinistro e anch’egli gioca tra ai massimi livelli in Svizzera con la maglia del Thun.

Per il Genoa certamente si tratta di una freccia importante per l’arco di Shevchenko, che a gennaio aveva chiesto rinforzi e che la dirigenza ligure sta provando ad accontentare.

Foto: Instagram personale