News
Guardiola + Klopp telegraph.co.uk

Guardiola a casa Klopp, tra cerotti di Champions e tabù City a Liverpool

Klopp contro Pep, calcio verticale contro tiqui-taqua. Oggi pomeriggio va in scena ad Anfield (ore 17,30) la tanto attesa sfida tra Liverpool e Manchester City, match da mille e una notte che vale il primato della Premier League. Le due compagini viaggiano a braccetto in testa a pari punti: per entrambe sono arrivate sei vittorie e un pari. Sia Liverpool che City, però, sono reduci da una due giorni di Champions non certo entusiasmante: gli uomini di Pep hanno sofferto non poco contro l’Hoffenheim, trovando il gol vittoria soltanto nei minuti finali; la banda di Jurgen, invece, è capitolata sotto i colpi del Napoli di Ancelotti. La Premier League, sulla carta, sembra affar loro. Solo Sarri con il suo Chelsea – distante appena due punti dalla coppia capolista – potrebbe fare da terzo incomodo e giocarsi il colpo grosso fino alla fine. Klopp e Guardiola sono senza dubbio tra i migliori tecnici in circolazione, ma i precedenti sorridono al tedesco: l’ex Dortmund è l’unico allenatore che in una striscia di almeno dieci sfide ufficiali conserva contro lui un record positivo (8 successi contro 5). Tra i due c’è anche una piccola storia cominciata con gli scontri della scorsa stagione, quando il City ha fatto soffrire la peggiore sconfitta al Liverpool, con il 5-0 dell’andata, e quando, poi, i Reds hanno interrotto le 23 partite senza sconfitta della squadra di Pep nel match di ritorno e l’ha anche eliminata ai quarti di Champions League. Non è tutto: sono passati oltre quindici anni (3 maggio 2003) dall’ultima affermazione del Manchester City in casa del Liverpool, ad Anfield. Un vero e proprio tabù che oggi gli uomini di Guardiola proveranno a spezzare. Gli ingredienti per una sfida da mille e una notte ci sono tutti: fari accesi su Anfield, lo spettacolo è assicurato.

 

Foto: telegraph.co.uk

Archivio: News