Ultimo aggiornamento: martedi' 21 gennaio 2020 20:48

Grosso, il Bari non sarà da promozione diretta, ma certe figuracce sono inammissibili

27.01.2018 | 23:56

Fabio Grosso ha parlato dopo l’ennesima incompiuta casalinga contro il Venezia e ha fatto capire, in sintesi, che il Bari non è da promozione diretta e che certe sconfitte possono starci. Premesso che con quell’organico di sicuro il Bari non è nettamente inferiore all’Empoli, forse Grosso non si rende conto che dopo certi ceffoni bisognerebbe soltanto presentarsi davanti alle telecamere e chiedere “scusa”. L’Empoli come il Palermo, ha passeggiato al San Nicola e Grosso dovrebbe sapere che certe cose sarebbero giustificate soltanto se giocasse contro Juve o Napoli. Grosso dovrebbe spiegare le motivazioni che lo hanno portato a fare certe scelte, soprattutto Galano in panchina, ma indipendentemente da questo il suo lavoro volenteroso e già con qualche risultato interessante non può essere macchiato da certi strafalcioni dialettici. Si può perdere, non si può sprofondare tatticamente: sono due cose diverse. A maggior ragione in casa e davanti alla tua gente.

Foto: Twitter ufficiale Bari