Ultimo aggiornamento: giovedi' 18 luglio 2019 13:23

GRINTA, CONTINUITÀ E TANTA SOSTANZA: DIEGO PALACIOS, IL NUOVO GIOIELLO ECUADORIANO

07.06.2019 | 13:40

Dopo l’ottima stagione tra le fila del Willem II Tilburg, Diego Palacios sta ora continuando a dimostrare il proprio valore con addosso la maglia della Nazionale Under 20 dell’Ecuador. Il terzino classe ’99 si sta infatti rivelando uno dei protagonisti principali della formazione di Jorge Célico, che domani sera affronterà gli Stati Uniti nei quarti di finale della competizione che si sta disputando in Polonia. Le ottime prestazioni di Palacios non sono di certo passate inosservate agli occhi di numerosi club e il Barcellona, secondo quanto riportato da alcune fonti spagnole, avrebbe già puntato il proprio mirino di mercato su di lui, talentuoso laterale di spinta che presenta ancora di ampi margini di miglioramento.

Diego Palacios nasce a Guayaquil, città ecuadoriana di 3 milioni e mezzo di abitanti che si affaccia sull’Oceano Pacifico, il 12 luglio del 1999. Il ragazzo muove i primi passi della propria carriera calcistica nelle giovanili del Club Sport Norte America, per poi trasferirsi all’Aucas, società di Quito, nel 2016. Palacios comincia così a maturare esperienza, limando le proprie caratteristiche e qualità. Il giovane terzino sinistro scala lentamente gerarchie e posizioni, riuscendo a ritagliarsi sempre maggiore spazio all’interno della prima squadra del club ecuadoriano. Nella stagione 2017-2018 sono ben 23 le presenze collezionate in stagione, 1 la rete segnata, 3 gli assist serviti ai propri compagni. Non male per un giovane emergente. E’ giunto per lui il momento della consacrazione nel calcio europeo. Il 23 luglio del 2018 Palacios si trasferisce al Willem II Tilburg, club olandese che, nel corso della propria storia, ha vinto tre titoli di Eredivisie e due Coppe dei Paesi Bassi. Palacios non pare soffrire il grande salto compiuto, convertendosi immediatamente in una delle pedine fondamentali nello scacchiere tattico del tecnico Adrie Koster. Il giocatore si rivela uno dei principali protagonisti della buona stagione del Willem, culminata con un decimo posto in campionato e il raggiungimento della finale – poi persa con il risultato di 4-0 contro l’Ajax – in KNVB beke, la Coppa dei Paesi Bassi. Sono 32 le presenze totali collezionate da Palacios, 3 gli assist siglati. Una stagione molto positiva che ha consentito al giovane talento di fare il proprio esordio con la Nazionale maggiore dell’Ecuador il 12 ottobre del 2018 e di far parte della spedizione nel campionato sudamericano under 20 e nei mondiali attualmente in corso.

Terzino sinistro dotato di una buona rapidità e di ottime qualità tecniche, Diego Palacios ricopre solitamente il ruolo di esterno difensivo in una retroguardia a quattro. Bravo nel dribbling e nello stretto, il talento ecuadoriano ama proporsi in avanti, servendo numerosi cross ai propri compagni. Il classe ’99 di Guayaquil è inoltre un giocatore grintoso, fondamentale in fase di non possesso. Denota infatti ottime qualità nel recupero del pallone ed è capace di far ripartire velocemente l’azione della propria squadra. Il giocatore rientrerà ora dal prestito al Willem ma il suo futuro pare essere lontano dall’Aucas. Dopo le ottime prestazioni con le maglie del club olandese e della Nazionale, il Barcellona, come già precedentemente raccontato, ha mostrato il proprio interesse per lui. In futuro potremmo sentire tanto parlare del gioiellino ecuadoriano…

Foto: Mundo Deportivo