Ultimo aggiornamento: venerdi' 21 febbraio 2020 10:12

Gravina: “Semi-pro in C. Serie A con 20 squadre, poi B1 e B2. Totti? Contattato, ma studi”

21.10.2019 | 13:47

Lunga intervista concessa a La Repubblica da Gabriele Gravina, presidente della FIGC. Il numero uno della Federcalcio, oltre che del razzismo nel mondo del pallone, ha parlato anche della possibile riforma delle categorie: “Serve impostare un nuovo format che si basi sulla flessibilità dei contratti. Penso ad una C diversa, in cui giochino i semi-professionisti. Poi una Serie A da 20 squadre ed una B1 e B2. Non si può pensare che vi siano norme uguali, in termini fiscali, per Cristiano Ronaldo e per il Gozzano“.

Gravina, poi, ha parlato della squadra dirigenziale azzurra, di presente e futuro: Vialli sarà capo delegazione a partire dal mese di novembre. Ho sentito anche Buffon per il futuro, lo vedrei bene come tecnico. E occhio anche a Chiellini

E Totti? “L’ho contattato 3 volte, mi piacerebbe impiegarlo nella formazione dei giovani. Ma occorre che studi come dirigente”.

Foto: Zimbio